Panchina Milan, si aprono affascinanti piste straniere

Panchina Milan, si aprono affascinanti piste straniere

Cristian Brocchi e Marco Giampaolo restano in corsa, ma il Milan ‘cinese’ pensa ad un tecnico tra Frank de Boer, Louis Van Gaal e André Villas-Boas

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Il Milan non ha ancora un allenatore per la prossima stagione. Questo perché, tra le vicende ospedaliere del Presidente Silvio Berlusconi e, soprattutto, le dinamiche della trattativa per la cessione del 70% del club da Fininvest ad un gruppo di imprenditori cinesi, in casa rossonera le tempistiche per la programmazione del 2016-2017 si sono necessariamente allungate. Secondo quanto riportato questa mattina da ‘La Gazzetta dello Sport’, tra Cristian Brocchi e Marco Giampaolo, potrebbe anche spuntarla, a sorpresa, un nome straniero, affascinante ed importante, pronto a vincere inaspettatamente lo sprint tra i due contendenti italiani. Da Via Aldo Rossi giungerebbero ‘spifferi’ sulla sua esistenza: è difficile, secondo la ‘rosea’, individuarlo all’improvviso, ma i nomi che circolano sono quelli di Louis Van Gaal, che ha da poco concluso la sua biennale esperienza al Manchester United, Frank de Boer, ex Ajax, e André Villas-Boas, ultima esperienza sulla panchina dello Zenit. Mentre la candidatura sicuramente più interessante sembra essere quella legata al giovane e rampante de Boer, sembrano non aver convinto i cinesi quelle di Manuel Pellegrini, Rudi Garcia e Laurent Blanc, in uscita dal PSG.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Calciomercato – Milan, Ranieri chiama Niang al Leicester

Berlusconi, riabilitazione forse a casa

Bertolacci: 20 milioni e una stagione da dimenticare, ora il riscatto

Calabria al Cagliari? Una buona idea, ma solo in prestito

Ibrahimovic con la maglia dello United. Ma è il figlio Maximilian

SEGUICI:

Su Facebook

Su Twitter

Sulla nostra nuova ‘App’

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy