Torino-Milan, le pagelle rossonere: lotta solo Bakayoko

Torino-Milan, le pagelle rossonere: lotta solo Bakayoko

Tiemoue Bakayoko ultimo ad arrendersi nel Milan sconfitto per 2-0 dal Torino ed agganciato in classifica proprio dai granata. Voti e giudizi rossoneri

di Daniele Triolo, @danieletriolo

ULTIME MILAN – Brutta sconfitta, l’ennesima, per il Milan, battuto ieri sera per 2-0 sul campo del Torino. Appena 5 punti in 7 gare per il Diavolo che, adesso, ha perso la quarta posizione nella classifica di Serie A ed è costretto ad inseguire le rivali nella corsa per un posto nella prossima edizione della Champions League.

La Gazzetta dello Sport‘ in edicola questa mattina, stilando le pagelle dei giocatori del Milan, ha premiato come migliore in campo nella fila rossonere, con voto 6,5, il centrocampista francese Tiemoue Bakayoko, unico a lottare fino alla fine: “Esce fuori alla distanza con due colpi di testa, rimbalzati dalla traversa e da Salvatore Sirigu“.

Sufficienza piena, voto 6, per Patrick Cutrone, il quale, almeno, pur non impegnando Sirigu, rispetto ai suoi compagni “merita la sufficienza per la voglia di soffrire che gli altri non hanno”. Quindi, quattro insufficienze lievi, voto 5,5, rifilate a Ricardo Rodriguez, Krzysztof Piatek, entrato nella ripresa per cercare di trovare il colpo risolutore, Fabio Borini e Samu Castillejo, le mosse della disperazione.

Voto 5, ed insufficienza piena, dunque, per il tecnico rossonero, Gennaro Gattuso, così motivato dalla ‘rosea‘: “Questo Milan non è in grado di difendere il 4° posto. Attacco spuntato, crisi di nervi, amnesie: l’allenatore non riesce più ad incidere”. Medesimo voto per Gianluigi ‘Gigio’ Donnarumma (“Un’uscita a vuoto ed un’opposizione rivedibile sul secondo gol”), Mateo Musacchio (“Rinvia sui piedi di Alex Berenguer che arma il destro vincente”), Lucas Paqueta (“Atteso come il Messia, dimostra perché fin qui non era stato ancora utilizzato”) e Hakan Calhanoglu.

Quindi, le insufficienze gravi: voto 4,5 per il capitano, Alessio Romagnoli, espulso nel finale di gara per un applauso ironico all’arbitro Marco Guida; Jesus Suso, impalpabile e graziato del secondo cartellino giallo; infine, per Andrea Conti, giudicato il peggiore in campo tra i rossoneri. Ecco perché: “Ispirazione praticamente nulla in fase di spinta, tanta fatica quando Cristian Ansaldi lo punta. Il primo gol granata nasce da un suo rinvio maldestro”. Molto deluso per il momento del Milan anche il Presidente, Paolo Scaroni: per le sue dichiarazioni integrali, continua a leggere >>>

SCONTO 50% – Gazzetta, l’edizione digitale a metà prezzo (promo per utenti Pianeta Milan). ABBONATI SUBITO!

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy