Reina: “Siamo dispiaciuti, ma dobbiamo rialzare la testa”

Reina: “Siamo dispiaciuti, ma dobbiamo rialzare la testa”

“Tuttosport”, in edicola questa mattina, ha riportato le dichiarazioni che il portiere Pepe Reina ha rilasciato al termine di Milan-Udinese finita 1 a 1

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

ULTIME MILAN –  Tuttosport, in edicola questa mattina, ha riportato le dichiarazioni che Pepe Reina, estremo difensore del Milan, ha rilasciato al termine del pareggio per 1 a 1 contro l’Udinese: “Episodio sfortunatissimo quello sul gol. Dal 2-0 siamo passati all’1-1, praticamente: dal salvataggio sulla linea del loro difensore, sono ripartiti velocemente e hanno pareggiato. Alla fine abbiamo provato a fare il 2-1, abbiamo avuto un’opportunità con Samu Castillejo. Siamo dispiaciuti. Ma dobbiamo rialzare la testa e reagire. Sabato sera giocheremo in un bello stadio, in una grande atmosfera, contro una squadra che merita”.

Sugli infortuni: “Tutto conta. In questo caso, siamo ad aprile, ci sono tante partite, ci sono stati gli impegni con le Nazionali per tanti. Ma è per questo che abbiamo una rosa ampia. Non dobbiamo lamentarci. Dobbiamo leccarci le ferite, rialzare la testa e lavorare, con carattere, personalità, e difendere il quarto posto che è il nostro obiettivo”.

Su cosa fare per rialzarsi: “Dobbiamo dare il 10% in più, tutti, per il risultato finale. Dobbiamo fare le cose bene, avere fiducia in noi stessi, avere personalità. Questo gruppo è valido, dobbiamo crederci”.

Su Juventus-Milan: “È una partita di calcio, ragazzi. Undici contro undici, novanta minuti. Una partita speciale contro una delle squadre più forti d’Europa. Lo scenario migliore per reagire”. Intanto un ex compagno di squadra di Reina è pronto a tornare in Italia. Continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy