Milan, Piatek non si monta la testa: “Certe copertine su di me sono esagerate”

Milan, Piatek non si monta la testa: “Certe copertine su di me sono esagerate”

“La Gazzetta dello Sport”, in edicola questa mattina, ha riportato le dichiarazioni che Krzysztof Piatek ha rilasciato al quotidiano Przeglad Sportowy

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

La Gazzetta dello Sport, in edicola questa mattina, ha riportato le dichiarazioni che l’attaccante Krzysztof Piatek ha rilasciato nella giornata di ieri al quotidiano polacco Przeglad Sportowy: “Ho lasciato la Polonia nel momento giusto, quando cioè mi sono sentito pronto dal punto di vista fisico, mentale e tecnico per affrontare tutte queste sfide. Potevo andare via prima, ma ho scelto di rimanere ancora un anno e non ne sono pentito”.

Sul clamore attorno a lui delle ultime settimane: “I giornali parlano molto di me, se avessi davvero tutte le qualità che dicono, sarei il più forte calciatore della storia. Io spero, invece, che il Milan torni grande grazie a me, e solo così un giorno potrò reggere tutti questi paragoni. Certe copertine, secondo me, sono esagerate. Prendo solo una parte di tanti elogi, sono felice per i gol, ma non del fatto che mediante di essi sono su tutti i giornali”.

Sui compagni di squadra: “Si sta formando un grande gruppo ed una vera squadra, specialmente con quelli con cui mi siedo a tavolo per i pasti, cioè Bakayoko, Calhanoglu, Kessié, Borini, Ricardo Rodriguez e Paquetà: Lucas ha grandi capacità tecniche e in campo sa come voglio la palla”.

INTANTO CALDARA HA PARLATO DEL SUO BRUTTO INFORTUNIO, CONTINUA A LEGGERE >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy