CorSport – Le spine del Milan: Paqueta cerca ‘casa’

CorSport – Le spine del Milan: Paqueta cerca ‘casa’

Neanche con Marco Giampaolo il talento Lucas Paqueta può giocare da trequartista: fatica ad imporsi nel sistema del Milan e gioca troppo ‘alla brasiliana’

di Daniele Triolo, @danieletriolo

ULTIME MILAN – Dopo otto mesi abbondanti di Milan, secondo quanto riferito dal ‘Corriere dello Sport‘ oggi in edicola, il centrocampista Lucas Paqueta, classe 1997, trasmette ancora la sensazione di essere un oggetto sconosciuto. Non tanto, però, perché sia in discussione il suo valore: appena arrivato, infatti, ha dimostrato di avere fisico e qualità per ‘reggere’ un palcoscenico così importante come ‘San Siro‘.

Il problema, per il quotidiano romano, è meramente di natura tattica. L’arrivo di Marco Giampaolo sulla panchina del Milan sembrava poter risolvere questo problema: abituato, infatti, a giocare con il 4-3-1-2, con un trequartista puro dietro le punte, si pensava che, finalmente, Paqueta avrebbe potuto ricoprire quel ruolo, il più congeniale alle sue caratteristiche, una posizione che ricopriva già in Brasile quando giocava nel Flamengo.

Sotto la gestione tecnica di Gennaro Gattuso, Paqueta aveva sempre fatto la mezzala, eccezion fatta per uno spezzone di gara a ‘San Siro‘ contro l’Udinese (1-1), prima di uscire azzoppato dal campo. Già allora, dentro la linea mediana del campo, Paqueta sembrava limitato, e troppo preoccupato dal dover essere efficace in fase difensiva per poter poi liberare tutto il suo estro negli ultimi venti metri, a ridotto della porta avversaria e degli attaccanti.

Ma Giampaolo, ha incalzato il ‘CorSport‘, ha confermato la linea del suo predecessore: Paqueta, per il tecnico originario di Giulianova, è una mezzala. Ed in quella posizione, ha detto, può diventare un grandissimo. Imparando, però, ad essere meno ‘brasiliano’, giocando con maggiore concretezza e lasciando da parte qualche eccessiva finezza. Per Giampaolo, Paqueta può fare il trequartista soltanto nel finale delle gare, e soltanto in alcuni casi.

Gli ha preferito Jesús Suso, salvo poi capire che lo spagnolo, al centro, rende meno di quanto possa fare spostato sul versante destro d’attacco, come al solito. Ed ora, con il sistema di gioco che somiglia sempre di più al ‘vecchio’ 4-3-3, a Paqueta non resta che impegnarsi per migliorare, crescere nel ruolo di mezzala. Il problema, però, è che anche in quel ruolo c’è tantissima concorrenza: c’è il turco Hakan Calhanoglu, a cui difficilmente Giampaolo rinuncia, ed anche Giacomo ‘Jack’ Bonaventura.

Impegnato, in questi giorni, con la ‘Seleção‘ del Brasile per le partite amichevoli contro Colombia e Peru, Paqueta cerca riscatto (ed un posto in campo) al fine di poter tornare, poi, a Milanello rigenerato e pronto a sgomitare per una maglia da titolare. Per la posizione, farà di necessità virtù. Il Milan, intanto, aspetta l’esplosione di un altro suo talento: per le ultime, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy