L’avvocato di Fassone: “Spia ai giornalisti? Il cda del Milan sapeva”

L’avvocato di Fassone: “Spia ai giornalisti? Il cda del Milan sapeva”

Francesco Rotondi, in un’intervista rilasciata a “Repubblica”, ha parlato di Marco Fassone e della scelta di spiare alcuni giornalisti della carta stampata

di Salvatore Cantone, @sa_cantone
Marco Fassone Milan

Ha fatto molto scalpore la notizia di ieri secondo la quale Marco Fassone, ex amministratore delegato del Milan, avrebbe fatto spiare alcuni giornalisti della carta stampata (CLICCA QUI per tutti i dettagli). A tal proposito, il quotidiano La Repubblica ha intervistato Francesco Rotondi, avvocato del dirigente, che ha svelato altri retroscena: “L’attività investigativa era nota a tutto il cda.Quella decisione fu concordata e avallata dal consiglio d’amministrazione per rispondere a una fuga di notizie. Una decisione collettiva, presa di comune accordo. Il mio assistito ha sempre riportato al cda, tanto che il nome della stessa società di investigazione venne suggerito da qualcun altro”.

L’AVVOCATO, INOLTRE, NELLA NOSTRA INTERVISTA, HA ATTACCATO DURAMENTE IL MILAN, CONTINUA A LEGGERE >>>

+++A DICEMBRE due gare del MILAN in diretta su DAZN. Guardale gratis! CLICCA QUI+++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy