Tuttosport – Milan, con Theo Hernández e Rebic si cambia marcia

Tuttosport – Milan, con Theo Hernández e Rebic si cambia marcia

Soltanto 6 gol in 8 gare, tra amichevoli e campionato, per il Milan di Marco Giampaolo: i due nuovi acquisti potranno aiutare nella corsa per la Champions

di Daniele Triolo, @danieletriolo

ULTIME MILANDomenica 15 settembre, alle ore 20:45, allo stadio ‘Bentegodi‘ di Verona, in occasione della gara contro l’Hellas di Ivan Juric, il Milan di Marco Giampaolo aumenterà i cavalli all’interno del proprio motore con l’obiettivo di mettere il turbo ad una squadra apparsa, nelle prime due giornate di Serie A contro Udinese e Brescia, ancora troppo compassata.

Il quotidiano torinese ‘Tuttosport‘ oggi in edicola ha dedicato un approfondimento alla situazione dei rossoneri, specificando come, contro gli scaligeri, possa arrivare il momento di due nuovi acquisti rossoneri nella formazione titolare di Giampaolo, vale a dire il terzino sinistro francese, Theo Hernández, e l’attaccante croato Ante Rebic, arrivati da Real Madrid ed Eintracht Francoforte.

Non è scontato che entrambi giochino dal 1′ al ‘Bentegodi‘, ma potrebbero farlo. Theo Hernández, infatti, reduce dai quasi due mesi di stop per l’infortunio (lesione capsulo-legamentosa alla caviglia destra) rimediato contro il Bayern Monaco alla fine di luglio, tra oggi e domani si riunirà al gruppo.

Siccome Ricardo Rodríguez sarà impegnato con la Svizzera, l’ex Real Madrid potrebbe avere una chance, anche a gara in corso, per poi prendersi gradualmente il posto con il tempo. Anche perché Theo Hernández, sicuramente, assicura più spinta sulla fascia sinistra del collega elvetico e sembra sposarsi meglio con il calcio professato da Giampaolo.

Deve ancora iniziare ad allenarsi con i rossoneri, invece, Rebic, che, dopo aver firmato il suo contratto con il Milan, è partito per la Croazia, anch’egli per via degli impegni con la Nazionale: si allenerà pertanto pochissimo in gruppo prima della sfida contro il Verona, dove, tra l’altro, lui è anche un ex per aver giocato con la maglia gialloblu dell’Hellas dal gennaio al giugno 2016 (appena 10 partite).

Rebic ha doti offensive che nell’arsenale di Giampaolo non si trovano: rapido e potente, dovrebbe integrarsi molto bene con Krzysztof Piatek e, magari, contribuire a farlo sbloccare. Non è da escludere che il nuovo numero 18 rossonero trovi spazio sin dall’inizio a Verona. Anche perché, tra amichevoli e prime due gare di campionato, il Milan ha segnato appena 6 reti in 8 gare: quello del gol comincia a diventare un serio problema di risolvere.

Intanto, però, a Verona dovrebbe essere confermato, nel ruolo di playmaker titolare del Milan, anche il franco-algerino Ismael Bennacer: per scoprire cosa gli chiede Giampaolo in campo, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy