Boban: “Quando Maldini mi ha chiamato mi sono precipitato a casa sua”

Boban: “Quando Maldini mi ha chiamato mi sono precipitato a casa sua”

Il “Corriere dello Sport”, in edicola questa mattina, ha riportato le dichiarazioni che Zvonimir Boban ha rilasciato nella giornata di ieri

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

ULTIME MILANIl Corriere dello Sport, in edicola questa mattina, ha riportato le dichiarazioni che Zvonimir Boban,  Chief Football Officier del Milan, ha rilasciato nella giornata di ieri: “Sono molto felice di tornare nel mio amato Milan cercando di dare il mio contributo per riportarlo lì dove deve essere. Deve essere un club protagonista e vincente, perché questa è l’unica natura della sua storia. Ed è la natura del tifo dei nostri tifosi. Darò tutto me stesso per questa causa e per i nostri colori rossoneri. Quando Paolo mi ha chiamato per avere la mia disponibilità, sono salito in macchina e sono andato a Milano a casa sua, in piena notte, per capire lo stato delle cose. Dopo aver parlato con Ivan e la proprietà, tutto era chiaro ed eccomi qua, nella città, nel mio Club che amo e nella terra che mi ha dato tanto. Spero di poter ripagare tanta fiducia. Devo anche ringraziare il Presidente della FIFA Gianni Infantino che, seppur interista, è stato un vero amico e ha capito che questa era una chiamata simile a quella sua di tre anni fa. Impossibile dire di no. Forza Milan!”. Il croato pensa a un attaccante che gioca in Bundesliga, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy