Ancelotti svela: “Ritorno al Milan? Sono stato vicino due volte…”

Ancelotti svela: “Ritorno al Milan? Sono stato vicino due volte…”

Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, in un’intervista rilasciata al “Corriere della Sera”, ha svelato di essere stato vicino ad un ritorno al Milan

di Salvatore Cantone, @sa_cantone
Carlo Ancelotti, bandiera del Milan oggi allenatore del Napoli

Carlo Ancelotti, tecnico del Napoli e ex allenatore del Milan, ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera: “Ritorno in Italia? E’ il Paese più bello del mondo. Poi c’è chi vive meglio e chi vive peggio ed è un po’ arrabbiato, ma tempo fa sentivo un discorso di Farinetti: ha detto che noi abbiamo la fortuna di essere nati in Italia. Concordo”.

Vede segnali di rinascita da parte del nostro calcio?

“Sì: in campionato c’è una buona qualità di gioco; la Nazionale ha inserito giovani interessanti; c’è un nuovo presidente della Federazione con idee chiare. Il movimento è destinato a crescere. Certo, se ci fosse un incentivo a fare stadi nuovi e a migliorare la cultura dentro…”

A livello tattico dove sta andando il calcio?

“Secondo me il progresso è regresso. Esempio: adesso tutte le squadre cercano di giocare a calcio, anche le piccole, che va bene, ma si perde un po’ di concentrazione e applicazione in difesa. Altro esempio: le squadre cercano di giocare da dietro, utilizzano il portiere: tra poco cambierà, perchè si vedono rischi eccessivi, si tornerà alla vecchia palla lunga”.

A Gattuso fa qualche seduta telefonica antistress?

“Lui è molto coinvolto, all’inizio è cosi: hai meno certezze, ti fidi poco degli altri, cerchi di fare tutto tu. Poi capisci che è fondamentale dedicare un po’ di tempo a se stesso. Quando ho iniziato stavo 24 ore sul pezzo, era il 96 e ho detto: nel 2000 smetto. Siamo nel 2018…”

Negli ultimi anni del calcio italiano è mancata Milano

“Le vicende societarie hanno inciso. Ora sembra che l’Inter si sia sistemata, c’è un progetto chiaro. Il Milan è più in via di definizione: il fondo Elliott in cinque anni cercherà di portare il club ad alto livello e poi arriverà un altro proprietario”.

Ma lei è stato davvero vicino a tornare al Milan?

“Due volte. Quando son andato via dal Real Galliani è venuto a caccia a Madrid, ma dovevo riprendermi da un problema alla cervicale. E poi un’altra volta con Fassone c’è stato un mezzo tentativo, dopo il Bayern”. Intanto vertice a Londra per decidere il futuro di Gattuso.

LE TOP NEWS DI OGGI SU PIANETAMILAN.IT

Nome a sorpresa per la panchina in caso di esonero di Gattuso

Fassone si difende: “Spia? Il cda del Milan sapeva”

Suso in dubbio per il Frosinone

+++A DICEMBRE due gare del MILAN in diretta su DAZN. Guardale gratis! CLICCA QUI+++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy