Montella non si accontenta: dopo la scintilla vuole la fiamma

Montella non si accontenta: dopo la scintilla vuole la fiamma

Montella alla ricerca della vera svolta della stagione dopo la vittoria contro il Chievo Verona chiede ai suoi quella con la Juventus.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Fino a qualche giorno fa c’erano pochi dubbi: dopo Milan-Juventus, il club di via Aldo Rossi avrebbe esonerato Vincenzo Montella. Ora, all’improvviso, dopo la convincente vittoria sul Chievo Verona, il match più temibile diventa una golosa opportunità per i rossoneri e per l’Aeroplanino. Mercoledì sera si è conslusa con il sorriso di Montella e l’arrabbiatura di Massimiliano Allegri, nonostante anche i bianconeri abbiano vinto. Probabilmente Max si è ricordato che lo scorso anno i rossoneri hanno annientato la Vecchia Signora ben due volte, non da tutti.

Contro i clivensi, però, si è accesa solo la miccia, c’è stata la scintilla. Adesso, scrive La Gazzetta dello Sport, Montella cerca la fiamma. Ieri il tecnico campano è stato decisamente motivazionale, parlando di una squadra in continua crescita, più coraggiosa e con un’identità. Per Montello sono cinque le prestazioni positive, anche senza i risultati. Sa bene, però, che sulla carta la sfida è impari, ma si dice consapevole di avere la carte in regola per tornare ad alti livelli. Si parte da qui. I suoi uomini li definisce “gasati” in vista di questo appuntamento. Insomma, il Milan ha voglia di vincere, anche perchè, senza mezzi termini, una vittoria potrebbe dare la svolta totale alla stagione.

Servirà un Milan che porti a casa il risultato e che abbia un buon atteggiamento. Non si può perdere. Anche perchè è vero che la situazione di Montella è migliorata, ma tornerebbe preoccupante in caso di sconfitta. Gli spifferi su un suo esonero, del resto, non si sono mai del tutto sopiti. Anche se, il tecnico, si dice consapevole di essere sempre stato saldamente al proprio posto. Infine, Montella nel tutto esaurito di San Siro, chiede che un posto venga lasciato libero per la fortuna, che al Milan non bacia da un po’.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Montella sulla Juve: “Se vinciamo, può essere la svolta”

Montella punge Berlusconi: “Quante telefonate su Suso…”

Milan-Juventus, i convocati di Montella: out Calabria e Bonaventura

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APP: iOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy