Montella: “L’Europa è vicina. Questi ragazzi mi emozionano”

Montella: “L’Europa è vicina. Questi ragazzi mi emozionano”

Vincenzo Montella soddisfatto del punto conseguito dal suo Milan in trasferta contro la Lazio: “Avanti così: dobbiamo ancora affrontare le ultime otto”

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Il Milan di Vincenzo Montella, ieri sera, allo stadio ‘Olimpico’ di Roma, ha resistito alla forza d’urto della Lazio, sprecona, e, alla fine, ha portato via un punto dal ‘Monday Night’ della 24^ giornata di Serie A. L’1-1 finale, giunto grazie ad una magia dello spagnolo Suso, è arrivato anche grazie alla capacità del Milan di restare lucido e concentrato per 90′: Montella ci ha messo del suo, indovinando i cambi nella ripresa che hanno consentito al Diavolo di disputare un secondo tempo all’altezza delle aspettative.

“Sono orgoglioso del grande spirito dimostrato dalla squadra – ha sottolineato nell’immediato post-partita Montella, le cui dichiarazioni sono state riportate dall’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’ -. E’ arrivato un punto importante che ci farà crescere e diventare migliori. Un pareggio che ci lascia tantissimo. Venivamo da una partita, quella di Bologna, che ci aveva prosciugato ogni energia, non so come abbiano fatto i ragazzi a giocare così fino alla fine. Mi hanno emozionato anche questa volta: una partita che è un passaggio fondamentale per andare avanti”.

Montella ha quindi proseguito: “Per la prima volta abbiamo provato certi assetti, i subentrati ancora una volta ci hanno dato una forza in più. Bel calcio? Lo abbiamo fatto altre volte e ci riusciremo anche in seguito. Di più in questa partita non si poteva”. L’Europa League resta a 4 punti di distanza: “Siamo lì, quello era e resta il nostro obiettivo. Inoltre, non abbiamo mai perso contro le dirette concorrenti e domenica abbiamo uno scontro diretto contro la Fiorentina. Poi, dobbiamo ancora affrontare le ultime otto della classifica”.

Chiusura dedicata a Suso (“Ha segnato da esterno che va dentro il campo”, ha detto in riferimento alla polemica con Silvio Berlusconi sulla posizione dello spagnolo, “è un giocatore di grande qualità”) e su Gianluigi Donnarumma, ieri sera un muro invalicabile: “Aspettiamo i 18 anni, poi credo che il Milan voglia blindarlo. Lui è innamorato del Milan ed io sono contento di averlo in squadra”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Lazio-Milan, le pagelle rossonere: Suso il migliore, Vangioni da rivedere

Cesarini? Sergio Ramos? No: chiamatela ‘zona Milan’

Lazio-Milan, la moviola: la valutazione degli episodi di Immobile ed Abate

Parola ai giocatori: Suso, José Sosa e Cristian Zapata

L’indiscrezione – Berlusconi scettico su Montella: a lui piace Brocchi

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy