Mirabelli: “Donnarumma vuole restare qui. Ora viene il difficile: Raiola”

Mirabelli: “Donnarumma vuole restare qui. Ora viene il difficile: Raiola”

Il direttore sportivo Massimiliano Mirabelli ha le idee chiare: “Voglio che Gigio Donnarumma faccia la storia del Milan. Chiediamo pazienza per lavorare”

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’ il Milan avrebbe due desideri per la settimana appena iniziata. Il primo, è una vittoria a Crotone, importantissima in ottica della qualificazione alla prossima Europa League. Il secondo, un incontro positivo tra l’amministratore delegato Marco Fassone, il direttore sportivo Massimiliano Mirabelli e Mino Raiola, procuratore del portiere rossonero Gianluigi Donnarumma che, per il ‘Corriere della Sera’, dovrebbe avvenire nei prossimi giorni.

Ieri, prima e dopo la partita persa sciaguratamente a San Siro contro l’Empoli, Mirabelli è stato intervistato a più riprese dalle varie televisioni, non sottraendosi a domande di mercato. “Donnarumma? Abbiamo voluto parlare con il ragazzo in settimana per capire quanto volesse restare legato a questi colori. Adesso, dopo aver capito le sue intenzioni, parleremo con il suo agente”. Il contratto di Donnarumma con il Milan scadrà il prossimo 30 giugno 2018, la concorrenza, italiana ed internazionale è spietata, e le richieste di ingaggio avanzate da Raiola per il suo assistito piuttosto onerose. Mirabelli, però, ha ribadito ancora una volta come i rossoneri vogliano fare l’impossibile per trattenerlo a Milanello: “Abbiamo visto negli occhi la sua voglia di rimanere, ora dobbiamo affrontare la parte più difficile, ovvero parlare con il suo agente. Vogliamo che Donnarumma faccia la storia di questo club e con Vincenzo Montella stiamo condividendo tutto. Sono importanti entrambi i loro rinnovi di contratto”.

Per il mercato vero e proprio, comunque, c’è ancora tempo: “Oggi è ancora prematuro. Abbiamo una squadra giovane, con grandi valori umani e tecnici. Crediamo tanto in questo gruppo e non lo vogliamo stravolgere – ha sentenziato il neo direttore sportivo rossonero -; la proprietà ci ha già dato disponibilità, ha idee e progetti importanti. Pensiamo di inserire elementi funzionali al progetto e alzare un tasso tecnico già altissimo per competere dove vogliamo. Vedere dal vivo le partite sarà il nostro modo di lavorare”. “Tutto l’ambiente ci ha messo a nostro agio – la chiosa di Mirabelli -: il mondo Milan è speciale. Sappiamo quali sono i nostri obiettivi ed il nostro progetto. Chiediamo la pazienza per fare le cose”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Milan-Empoli, le pagelle della Gazzetta: si salvano solo Donnarumma e Lapadula

Donnarumma, giorni caldi per il rinnovo: ci sono stati i primi contatti

Donnarumma: ecco il piano di Fassone e Mirabelli per blindarlo

Diego López: “Seguo sempre il Milan: Donnarumma è un portento”

Tutte le nostre news di calciomercato

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy