Milan, Yonghong Li alza la voce: “Ho risorse sane e società regolari”

Milan, Yonghong Li alza la voce: “Ho risorse sane e società regolari”

Il proprietario e Presidente del Milan, Yonghong Li, ha rilasciato ieri una nota ufficiale in merito le ultime voci che lo hanno travolto

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Negli ultimi giorni Yonghong Li, proprietario e Presidente del Milan, è stato travolto dall’inchiesta giornalistica del ‘Corriere della Sera’, che lo ha presentato come un personaggio insolvente, inseguito in patria dai creditori e la cui holding, la ‘Shenzhen Jie Ande’, sarebbe stata sull’orlo della bancarotta.

Come ricordato nelle edizioni odierne di molti quotidiani nazionali, dunque, ieri pomeriggio, dunque, Yonghong Li ha voluto registrare un video-messaggio ed emettere un comunicato per rivendicare l’onorabilità della propria persona, la solidità del proprio capitale e la conformità dell’operatività delle proprie aziende. Su cui, tra tutte, proprio il Milan.

“Nelle ultime quarantotto ore ho visto che sono state riportate dai media alcune notizie irresponsabili che hanno danneggiato il Club, le mie società, la mia famiglia e me stesso. Da quando ho acquistato il Milan ho affrontato ogni tipo di difficoltà e sopportato una pressione senza precedenti. In seguito a questi rumors e notizie irresponsabili, ho voluto creare un ambiente tranquillo intorno alla squadra e alla società. Non comprendiamo che finalità abbiano queste voci, ma sono arrivate ormai al punto di danneggiare pesantemente il Club, le mie società e la mia famiglia – ha detto e scritto Yonghong Li -. Pertanto vorrei cogliere questa occasione per spiegare, augurandomi che sia l’ultima volta, che la situazione relativa a tutte le mie risorse personali è completamente sana e che sia il Club sia le mie società, stanno lavorando regolarmente”.

Tra l’altro, la Zhuhai Zhongfu, società coinvolta nelle vicende giudiziarie cinesi quale partecipata, le cui quote di proprietà di Yonghong Li sarebbero state messe, secondo il ‘CorSera’, all’asta, ha negato il coinvolgimento dell’imprenditore cinese nelle proprie azione societarie. “Auspico, dunque, che non venga data credibilità a notizie non vere ma che si focalizzi l’attenzione su ciò che sta più a cuore a me e a tutti voi, ovvero la gestione e la crescita della squadra e che continuiate a supportare Mister Gattuso. Noi faremo tutto il possibile per portare nuovamente il Club al vertice”, ha quindi proseguito Yonghong Li, che ha preferito parlare di campo piuttosto che di vicende giuridiche a sfondo anche politico.

Non è la prima volta, ha sottolineato oggi ‘La Gazzetta dello Sport’, che Yonghong Li prende parola, ma non è neanche così propenso a farlo: si è presentato il giorno dell’insediamento, si era fatto sentire sotto Natale, quindi aveva tweettato dopo il derby vinto dal Milan in Coppa Italia e, non più tardi di un mese fa, si era trovato costretto a smantellare, con un comunicato ufficiale, altre presunte indiscrezioni intorno l’operazione di acquisizione del Milan teorizzate da ‘La Stampa’ e da ‘Il Secolo XIX’. Yonghong Li vorrebbe che si mettesse il Milan al centro dell’attenzione, ma per i risultati che la squadra sta ottenendo, non per chissà quale secondo fine.

“In questa stagione ho guardato ogni partita della squadra. Nei momenti peggiori della stagione ho visto molti giocatori versare lacrime per aver perso una partita, così come ho visto Han Li e Fassone esultare di gioia per le partite vinte. Ho provato ogni tipo di sentimento ed emozione – ha chiosato il Presidente -. La convinzione di raggiungere in futuro nuovi successi e dare soddisfazione a tutti i tifosi che il Milan ha nel mondo, fa sì che sopportiamo pressioni così grandi. Grazie all’impegno di tutti, la squadra attualmente sta vivendo un ottimo momento. Grazie agli sforzi di Mister Gattuso e di tutti i giocatori, la squadra ha avuto miglioramenti sotto tutti gli aspetti”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

“Milan, le doppie identità di Yonghong Li e la prova del nove: l’aumento di capitale”

Milan, le difficoltà per il rifinanziamento del debito ed i dubbi di UEFA e F.I.G.C.

Fassone e Han Li alla caccia di fondi: si cerca anche un nuovo socio

Galliani: “Cessione Milan, tutto in regola. Gattuso, votami!”

Nubi fosche su Yonghong Li, ma il Milan è tranquillo

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy