Milan, un pari che sa di sconfitta. Gattuso appeso a un filo

Milan, un pari che sa di sconfitta. Gattuso appeso a un filo

Il pareggio di ieri sul campo del Frosinone certifica la crisi del Milan, che nelle ultime 4 partite non è mai riuscito a segnare un gol

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

E’ un momento difficili, anzi difficilissimo, per il Milan che ieri, contro il Frosinone, non è riuscito ad andare oltre al terzo 0-0 nelle ultime 4 partite (l’eccezione la sconfitta interna contro la Fiorentina). Una partita, quella di ieri, che il Milan non solo non ha meritato di vincere, ma che ha rischiato di perdere, se non fosse stato per un Donnarumma a tratti eccellente e per un gol annullato dal VAR alla squadra di Baroni. Sul match di ieri torna, questa mattina, “Il Corriere della Sera” che da un lato sottolinea l’ennesima prestazione deludente dei rossoneri, che ormai non riescono più a vincere e a segnare, dall’altra la delicatissima posizione di Rino Gattuso, sempre più appeso a un filo.

Secondo il quotidiano milanese Gattuso sarà, con ogni probabilità, sulla panchina del Milan sabato sera contro la SPAL, ma questo potrebbe anche non bastargli per tenersi stretto il suo attuale lavoro. Del resto, sottolinea il “CorSera” anche una vittoria non basterebbe per rendere positivo questo mini ciclo di 5 partite in cui il Milan avrebbe dovuto fare la differenza in classifica (Bologna, Torino, Fiorentina, Frosinone, SPAL). Gattuso, scrive il “Corriere” in questo momento sarebbe “un uomo solo, sempre di più, e ieri lo ha abbandonato anche qualcuno dei suoi fedelissimi”. Un’analisi, questa, spietata, ma perfetta del momento complicatissimo del tecnico sabato, a San Siro, si giocherà tutto.

PER LE PAGELLE DEI ROSSONERI IN FROSINONE-MILAN, CONTINUA A LEGGERE >>>

+++MILAN-SPAL in diretta su DAZN. Guardala gratis! CLICCA QUI+++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy