Milan sui Media – Derby, che beffa: tutto sulla stracittadina

Milan sui Media – Derby, che beffa: tutto sulla stracittadina

Tantissimo Milan sui quotidiani in edicola questa mattina: ecco a voi le notizie più importanti nella consueta rassegna ‘Milan sui Media’ di PM

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Rassegna stampa praticamente monotematica quella di oggi: argomento principe, su tutti i quotidiani sportivi e non, il 165° derby della Madonnina, terminato 2-2 grazie alla doppietta di Suso per il Milan, ed agli acuti di Antonio Candreva e Ivan Perišić per l’Inter.

Vincenzo Montella si è detto soddisfatto della prova dei suoi ragazzi, così come il tecnico dell’Inter, Stefano Pioli, ieri al suo debutto in nerazzurro. Alla fine, il pareggio è sembrato essere il risultato più giusto, in una gara dove non ci sono stati episodi di moviola da segnalare nonostante lo strano caso delle maglie cromaticamente troppo ‘simili’.

E’ stato un derby caratterizzato, nel pre e nel post partita, dalle dichiarazioni del Presidente rossonero, Silvio Berlusconi, il quale, dopo aver sottolineato come, questo, possa non essere stata la sua ultima stracittadina meneghina, ha parlato nella notte (guarda il video delle parole di Berlusconi a PM, parte 1 e parte 2): sortita ad effetto che Adriano Galliani ha preferito non commentare, come suo solito. Spettacolare la coreografia che la Curva Sud ha dedicato a Berlusconi per i 30 anni di presidenza.

Lo spagnolo Suso, sicuramente, è stato il protagonista di giornata in casa rossonera, mentre Giacomo Bonaventura, autore di una bellissima gara, ha masticato amaro per la vittoria sfumata sul filo di lana. In casa nerazzurra, invece, il protagonista è stato Antonio Candreva. I voti dei protagonisti in campo? Qui le pagelle rossonere de ‘La Gazzetta dello Sport’, qui quelle nerazzurre e, infine, qui, un sunto degli altri quotidiani presenti in edicola.

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy