Milan, pista Lukaku. Raiola: “Con i cinesi si può”

Milan, pista Lukaku. Raiola: “Con i cinesi si può”

Il Milan sulle tracce di Romelu Lukaku? Forse. Dipenderà, secondo il suo agente Mino Raiola, dall’ingresso dei cinesi nella società rossonera

di Daniele Triolo, @danieletriolo

18 reti in Premier League, 25 totali nell’ultima stagione. E, per non farsi mancare nulla, dopo una prova opaca contro l’Italia nella prima giornata del Girone E dei Campionati Europei in Francia, una bella doppietta con il suo Belgio contro la Repubblica d’Irlanda. Romelu Lukaku, attaccante classe 1993 in forza all’Everton, è destinato ad essere uno dei prossimi uomini-mercato. Il calciatore, infatti, ha già annunciato di voler lasciare i ‘Toffees’ in questa finestra estiva di trattative, ed il suo agente, Mino Raiola, è al lavoro per trovare una sistemazione all’ex Chelsea. Ai microfoni di ‘Sportwereld’, ieri, l’agente campano ha spiegato come Lukaku, che costa molto e che vale molto, se lo possono permettere soltanto i grandi club europei in Inghilterra, in Spagna, oltre al PSG e che, per l’Italia, le strade sembrano essere irrimediabilmente chiuse. Per la Juventus, che pure si è interessata a più riprese al calciatore belga, ma non per il Milan. Ad una condizione, però. “Lukaku ha certamente le qualità per giocare in Italia – le parole di Raiola, riprese oggi dal ‘Corriere dello Sport – Stadio’ -, ma oggi non c’è nessuna società italiana che può permettersi di acquistarlo. E’ troppo costoso per la Serie A, a meno che non arrivi il nuovo gruppo di investitori cinesi del Milan”. A buon intenditor, poche parole: che i rossoneri rifondino il proprio attacco a cominciare da Lukaku?

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Calciomercato – La Roma cede Paredes: ecco le condizioni

Calciomercato – Ménez pronto a lasciare il Milan

Euro 2016 – Italia-Irlanda, le probabili formazioni: ecco De Sciglio

Cessione Milan, c’è ottimismo ma l’esclusiva potrebbe essere prolungata

Milan, il 1° luglio il nuovo tecnico: i cinesi spingono per de Boer

SEGUICI:

Su Facebook

Su Twitter

Sulla nostra nuova ‘App’

Recupera Password

accettazione privacy