Milan, Montella isola la squadra: “Niente alibi, voglio l’Europa”

Milan, Montella isola la squadra: “Niente alibi, voglio l’Europa”

Vincenzo Montella sicuro in conferenza alla vigilia di Milan-Chievo: “Dobbiamo pensare al campo e non alle vicende societarie”. L’obiettivo del tecnico

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Giornata importante, ieri, in casa Milan. Non soltanto perché, come ormai noto, è saltato (forse slittato) il ‘closing’ della cessione del club da Fininvest ai cinesi, ma anche perché era la vigilia di Milan-Chievo, importante anticipo serale della 27^ giornata di Serie A. Il tecnico rossonero, Vincenzo Montella, ha dunque tenuto la consueta conferenza stampa di presentazione del match, non potendosi però sottrarre alle inevitabili domande dei cronisti sulla situazione societaria.

“Qui dobbiamo pensare al campo ed io a sprecare tutte le mie energie per concentrare i giocatori sulla partita. Del closing non si parla – ha sottolineato Montella, le cui dichiarazioni sono state riportate dai quotidiani, sportivi e non, in edicola questa mattina -, la società ci è sempre vicina ed alla squadra non voglio creare alibi. L’attuale proprietà farà il bene del club, per il presente e per il futuro. Se Fassone ha detto che la nuova cordata mi rinnoverà il contratto sono contento ma io penso ad oggi”.

Esaurito, in maniera piuttosto vaga, l’argomento ‘closing’, Montella si è poi finalmente dedicato alla disamina della gara che ci sarà questa sera alle ore 20:45 a San Siro: “Il Chievo? Loro badano al risultato, e ci sarà da soffrire. Ma è anche bello così. E poi i ragazzi sono maturi. Abate contro il Sassuolo ha chiuso la partita senza vedere da un occhio. Sono orgoglioso di loro”. Ed ancora: “Puntiamo all’Europa – ha detto Montella fissando l’obiettivo stagionale -, e la lotta durerà fino alla fine. Arrivare prima dell’Inter sarebbe ancora più bello. E’ una delle nostre ambizioni, succedesse anche all’ultima giornata. In generale siamo in scia e ci sentiamo competitivi: con questo rendimento ci arriveremo. La Champions invece è difficile”.

‘Pillola’ su Manuel Locatelli, che oggi tornerà titolare (“E’ umile e disponibile. Si esagera sia con i complimenti sia quando le cose vanno meno bene”) e sugli arbitri (“Dobbiamo toglierci l’abitudine di protestare, a partire dalle giovanili. Gli arbitri sono come il pallone, indispensabili”).

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Antonelli ricorda: “L’anno scorso, Milan-Chievo …”

Milan-Chievo, i convocati di Montella e Maran

Montella scommette su Bacca: piena fiducia al colombiano

Milan-Chievo, i precedenti: rossoneri mai battuti a San Siro

Milan-Chievo, l’analisi sugli avversari

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy