Milan, Maldini vota Gattuso: “Dategli tempo e non chiedetegli la Champions”

Milan, Maldini vota Gattuso: “Dategli tempo e non chiedetegli la Champions”

Paolo Maldini, ex capitano e leggenda rossonera, ha parlato dell’amico Gennaro Gattuso e lanciato la volata di Damiano Tommasi in F.I.G.C.

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Ieri all’inaugurazione della mostra ‘Il mito del calcio’ c’è stato anche Paolo Maldini, ex capitano e leggenda del Milan, il quale ha rilasciato delle dichiarazioni ai cronisti presenti. Lo storico numero 3 rossonero, la cui maglia è stata ritirata dopo il suo addio al calcio giocato, ha parlato di vari argomenti: soprattutto, come riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’ in edicola questa mattina, ha fin qui promosso il lavoro dell’amico Gennaro Gattuso sulla panchina rossonera.

“Rino sta dando idee di gioco e sta trasmettendo le sue convinzioni. Si vede anche dall’intensità degli allenamenti. Si è trovato in una situazione complicata, ma adesso sta raccogliendo i primi frutti. Naturalmente ha bisogno di tempo – ha sottolineato Maldini -. Sarà valutato in base ai risultati, ma è chiaro che non gli si può chiedere la qualificazione alla Champions. Quello era l’obiettivo di inizio stagione, ma poi la realtà si è dimostrata diversa”. Con Gattuso la squadra rossonera sembra aver capito bene, o perlomeno meglio, cosa significhi indossare la maglia del Milan: “E’ difficile parlare di senso di appartenenza dopo che sono cambiati i dirigenti, molti allenatori e quasi tutti i giocatori – le parole di Maldini -. Però il calcio non è solo tecnica e tattica: è anche mentalità, capacità di stare in gruppo, sacrificio. E Rino può trasmettere i valori giusti”.

Non soltanto Milan, comunque, al centro degli interessi di Maldini, ma anche la Nazionale che, dopo 60 anni, resterà fuori dai Mondiali: “Brucia ancora… Una sensazione bruttissima. Ma temo che non si sia colta la gravità di quello che è accaduto. Per due settimane c’è stata una sollevazione popolare, poi tutto è tornato come prima. C’è un sistema difficile da scalfire”. Per quanto riguarda, appunto, la corsa alla presidenza della F.I.G.C., Maldini ha dimostrato di credere in una persona ben specifica: “Credo che vada supportato Damiano Tommasi che ha avuto il coraggio di candidarsi e ha la conoscenza per rimettere il calcio al centro del programma”.

Infine, una battuta su Gianluigi Buffon, amico ed avversario di tante battaglie, ad un passo dal compiere i 40 anni e che difficilmente batterà il record di presenze in Serie A, 647, detenuto proprio da Maldini: “Buffon ha solo 40 anni? Impossibile… Scherzi a parte, non ha ancora annunciato che smette di giocare. Se non dovesse battere il mio record sarei contento per me, ma se invece ci riuscisse sarei onorato che fosse lui a superarmi. E’ il più grande portiere degli ultimi 30 anni”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Zenga: “Quella volta in cui chiesi pietà a Maldini…”

Donnarumma, superati Maldini e Rivera

Maragliano: “Non si capisce perché Maldini non sia ancora tornato al Milan”

Chiellini: “Da bambino ero milanista: il mio idolo era Maldini”

Cannavaro: “F.I.G.C.? Maldini sarebbe perfetto”

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy