Milan-Juventus: come sarebbe finita a centravanti invertiti?

Milan-Juventus: come sarebbe finita a centravanti invertiti?

E’ stato il duello tra Nikola Kalinic e Gonzalo Higuain la chiave di Milan-Juventus: le due perle dell’argentino (e gli errori del croato) sono risultati decisivi

di Luca Fazzini, @_lucafazzini

E’ Gonzalo Higuain la sentenza di Milan-Juventus: l’uomo in grado di spaccare la partita, in cui il Milan – finchè riesce – è in grado di stare in campo e reggere il confronto. Scrive così, questa mattina, il Corriere della Sera, che si concentra su una domanda che Vincenzo Montella farebbe bene a porsi: “Come sarebbe finita a centravanti invertiti?”. Kalinic, infatti, si sbatte, ma sottoporta si spegne. Una traversa colpita a tu per tu con Buffon, due occasioni in cui manca l’appuntamento con il pallone su due buonissimi cross dei compagni dalle fasce. Tra i rossoneri, in realtà, sono in diversi sottotono: oltre all’ex Fiorentina, anche Biglia e Calhanoglu deludono le attese dei tifosi, ma ad emergere è la grande differenza tra i due bomber. Higuain tocca due palloni e li trasforma in oro, Kalinic fatica e non esulta: Milan-Juve si è risolta anche (e soprattutto) lì.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Milan e Juve, risposte trovate: lo 0-2 svolta (in negativo) la stagione rossonera

Il Diavolo ha visto Higuain: Milan incompiuto, i singoli non rendono al top

Pagelle Milan-Juventus: analisi, giudizi, Top e Flop della gara

Le parole di Vincenzo Montella a Premium SportSky SportMilan TV e in conferenza stampa

Le parole di Massimiliano Allegri a Premium SportSky Sport e in conferenza stampa

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy