Milan-Inter: Suso illude il Diavolo, Perisic pareggia all’ultimo tiro

Milan-Inter: Suso illude il Diavolo, Perisic pareggia all’ultimo tiro

È terminato 2-2 il 165° derby della Madonnina tra Milan e Inter: doppietta di Suso per i rossoneri, pari nerazzurro al 92′ con il guizzo del croato

di Daniele Triolo, @danieletriolo

È terminato 2-2 il 165° derby della Madonnina tra Milan e Inter, andato in scena ieri sera a ‘San Siro’: un pareggio giusto, secondo ‘La Gazzetta dello Sport’ quest’oggi in edicola, con un punto a testa che consente al Milan di restare al secondo posto in classifica, seppur in coabitazione con la Roma, a 26 punti, ed all’Inter di cominciare bene l’era di Stefano Pioli.

Non era facile, ha evidenziato la ‘rosea’, riprendere per due volte il Milan, andato in entrambe le circostanze avanti (fin qui, ogni volta che era successo, aveva sempre conquistato i tre punti), ma l’Inter ci è riuscita facendo valere una certa superiorità tecnica e territoriale. Pioli ha scelto, invece del 4-3-3, il 4-2-3-1, rinunciando ad Éver Banega e mettendo João Mário dietro Mauro Icardi: l’avanzamento del portoghese ha sbilanciato i nerazzurri, che hanno avuto dalla loro il palleggio ed il predominio territoriale, e permesso al Milan di giocare la propria gara, di pura rimessa.

Infortunato Gary Medel, e capito come non fosse serata per Icardi, non appena l’Inter ha abbassato i ritmi il Milan l’ha punita con un gran sinistro a giro di Suso nel finale di primo tempo, figlio, come sempre, di una letale ripartenza della squadra di Vincenzo Montella. Il vantaggio ha cambiato i rossoneri, che nel secondo tempo, nonostante il temporaneo pareggio dei cugini con un gran destro di Antonio Candreva da fuori area, hanno fatto la partita: 5′ dopo l’1-1, il nuovo centro di Suso e la sensazione di un Milan saldo al timone del derby.

Quindi, Montella, per ‘La Gazzetta dello Sport’, ha cominciato a mandare messaggi difensivisti ai suoi, togliendo Carlos Bacca (spento) per inserire Mati Fernández, poi M’baye Niang per inserire Gianluca Lapadula, ed infine gettando nella mischia anche Mario Pašalić a protezione del risultato. Al contrario, l’Inter ha ripreso quota: Pioli ha inserito anche l’obiettivo di mercato rossonero, Stevan Jovetić, e, al 92′, è stato premiato. Sul corner della disperazione, Jeison Murillo ha fornito al croato Ivan Perišić l’assist sotto rete per il 2-2 che ha chiuso, forse nella maniera più meritata, il derby di Milano.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Leggi tutte le dichiarazioni di Silvio Berlusconi a PM sulla cessione del Milan

Leggi tutte le nostre ultimissime

Leggi tutte le nostre news di calciomercato

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy