Milan e Atalanta, mille storie in 50 km

Milan e Atalanta, mille storie in 50 km

Ci sono ben nove ex nelle due squadre, tre cui lo strano intreccio Bonaventura-Cristante. Tra Milan e bergamaschi scambi, liti e tante altre storie.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Ci sono 50 km tra Milano e Bergamo, ci si arriva quasi dritto per dritto in autostrada. C’è rivalità tra le città, anche a livello sportivo. Milan, Inter e Atalanta si contendono da sempre la Lombardia, con una prevalenza ovviamente per il capoluogo. C’è competizione soprattutto per gli osservatori delle giovanili. Da sempre in quei cinquanta chilometri i ragazzini viaggiano molto. Il Milan ha iniziato l’era più vincente di tutte, quella di Silvio Berlusconi, comprando un giovane dell’Atalanta: Roberto Donadoni. È successo tante altre volte e anche oggi si sfidano tantissimi ex. È quasi un record: gli ex sono addirittura 9.

In casa bergamasca ci sono Bryan Cristante e Andrea Petagna, che vengono entrambi da lontano (Friuli) e sono cresciuti insieme nel Milan, dove hanno trascorso molti anni. Durante gli anni delle giovanili erano compagni di stanza e uscivano di nascosto, lasciando la luce accesa per far pensare fossero dentro. Ora sono di nuovo compagni, all’Atalanta di Giampiero Gasperini, che contro il Milan ha giocato anche un Derby, perso in Supercoppa Italiana, ricorda La Gazzetta dello Sport.

Durante l’estate 2014, l’ultimo giorno di mercato, il Milan era ancora a caccia di un rinforzo sulle corsie laterali. Adriano Galliani cercava un jolly e dal mazzo ha invece pescato un Jack, tanto meglio. Giacomo Bonaventura era a Milano per firmare con l’Inter, ma l’ex amministratore delegato decise di intervenire. A lasciare spazio a Jack è stato proprio Cristante, venduto lo stesso giorno, per la stessa cifra, al Benfica. Così l’addio del centrocampista è molto meno amaro.

Non è più il capitano, ma lo è stato per diversi anni, Riccardo Montolivo in rossonero. Se n’è parlato e discusso tanto. La fascia più curiosa della sua carriera, però, Riccardo l’ha indossata con Andrea Mandorlini, che gliel’ha data nel 2003 con l’Atalanta, durante un Trofeo Bortolotti. Aveva solo 18 anni e a 9 era stato seguito dal Milan. Il papà però preferì mandarlo a Bergamo.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Cristante, la Juventus fa sul serio: ecco quanto chiede l’Atalanta

Milan-Atalanta, la probabile formazione dei rossoneri

Verso Milan-Atalanta, i convocati di Gasperini

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APP: iOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy