Milan, doccia gelata per Strinic: ipertrofia cardiaca e stop dell’attività

Milan, doccia gelata per Strinic: ipertrofia cardiaca e stop dell’attività

Una doccia davvero gelata quella che ha colpito ieri Ivan Strinic costretto a fermarsi temporaneamente a causa di una ipertrofia cardiaca

di Alessio Roccio, @Roccio92

Davvero una doccia gelata quella che ieri nel tardo pomeriggio ha colpito Ivan Strinic. Il terzino croato del Milan soffre di una ipertrofia cardiaca ed è stato temporaneamente sospeso dall’attività sportiva. Un colpo molto duro per il ragazzo e per il Milan, che perde una freccia importante del suo arco. Come riportato questa mattina da ‘La Gazzetta dello Sport’, chi pensava ci fosse troppa concorrenza sulla fascia sinistra dovrà, purtroppo, ricredersi.

Sì, perché il problema al cuore di Strinic è stato trovato casualmente durante una normale visita prima della partenza per Madrid di settimana scorsa. Preoccupazioni e timori che hanno immediatamente portato Leonardo e Maldini ad acquistare Diego Laxalt dal Genoa. L’ipertrofia è un aumento anomalo delle dimensioni del cuore, che può avvenire per via fisiologica (succede agli atleti), patologica (a volte congenita), oppure può incorrere nel corso della vita di una persona.

I tempi di recupero non saranno celeri. E’ previsto un mese di stop totale dall’attività sportiva, dopodiché attraverso ulteriori esami verrà stabilito se il calciatore potrà riavere l’idoneità per scendere in campo. Le soluzioni a Gattuso non mancano: oltre a Rodríguez e Laxalt, anche Calabria può giocare a sinistra. Ma qui c’è in ballo la salute di un ragazzo, qualcosa che ben oltre le solite dinamiche di campo. Intano, il Milan esordirà a Napoli senza Calhanoglu: ecco le possibili soluzioni.

++ Guarda Gratis NAPOLI-MILAN: prova per un mese DAZN!! CLICCA QUI ++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy