Milan, contro il tabù Atalanta: vincere e magari ritrovare il gol di Suso

Milan, contro il tabù Atalanta: vincere e magari ritrovare il gol di Suso

Il Milan non batte l’Atalanta in casa dal 2014, mentre Suso non segna coi rossoneri dallo scorso febbraio a Udine: vincere per ritrovare lo spagnolo

di Alessio Roccio, @Roccio92

Quest’oggi il Milan torna in campo alle 18.00 a San Siro. Lo farà contro l’Atalanta, squadra che negli ultimi anni è sempre stata un’autentica bestia nera per i rossoneri. Negli ultimi 4 scontri al Meazza, il Milan non sono non ha mai vinto, ma non ha nemmeno mai segnato una rete. Come ricorda ‘La Gazzetta dello Sport’ questa mattina, infatti, i rossoneri non vincono contro l’Atalanta in casa dal 6 gennaio 2014. Da quel momento è finita per 2 volte 0-0, una volta 0-1 e lo scorso anno 0-2 per la Dea.

Un tabù che la squadra di Gattuso vuole forzatamente fermare quest’oggi, cercando di sfruttare anche il periodo poco felice della compagine bergamasca (reduce da due sconfitte consecutive). Inoltre, il Milan vuole ritrovare il gol di Jesùs Suso che non segna con i rossoneri dalla trasferta di Udine dello scorso anno: era febbraio, esattamente 1498 minuti. Un lasso di tempo che inizia a pesare anche a uno come lui, che di mestiere non fa il bomber, ma che ha una certa affinità in zona gol.

La sua ultima rete a San Siro risale a dicembre contro il Verona in Coppa Italia, addirittura bisogna andare ad ottobre – in occasione del derby – se si vuole ritrovare la sua ultima rete in casa in campionato. Decisamente troppo tempo. Gattuso vuole che tiri di più e che si inserisca maggiormente senza palla: consigli o critiche – ovviamente costruttive – ma che certamente Suso deve far vedere il prima possibile di aver recepito il messaggio. Ecco le prime pagine sportive di oggi: clicca QUI!

++ Guarda Gratis per un mese DAZN!! CLICCA QUI ++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy