Milan, con Çalhanoğlu è meglio: incisivo e decisivo nella squadra di Gattuso

Milan, con Çalhanoğlu è meglio: incisivo e decisivo nella squadra di Gattuso

Quando il turco Hakan Çalhanoğlu è in campo i rossoneri alzano sensibilmente la propria media punti. E lui afferma: “Mister Gattuso mi ha dato fiducia”

di Daniele Triolo, @danieletriolo

L’edizione odierna del ‘Corriere dello Sport – Stadio’ ha dedicato un approfondimento a Hakan Çalhanoğlu, fantasista turco del Milan che, numeri alla mano, sembra diventato elemento indispensabile nella formazione di Gennaro Gattuso.

Quando Çalhanoğlu è in campo, il Milan viaggia, infatti, ad un media di 1,81 punti a partita: quando l’ex Bayer Leverkusen è titolare, poi, la media sale addirittura a 2,1 punti a partita. Un passo da Champions League. Al contrario, quando il numero 10 rossonero è costretto a guardare i compagni giocare, sia perché in panchina, perché squalificato o, come domenica scorsa contro il Benevento, infortunato, la media punti per partita della squadra di Gattuso scende a 0,71.

Fortunatamente, ha sottolineato il ‘CorSport’, ora Çalhanoğlu sta meglio e, nonostante debba rifinire un po’ la condizione atletica, domenica pomeriggio, al ‘Dall’Ara’ di Bologna, sarà regolarmente in campo nel 4-3-3 che Gattuso opporrà ai felsinei di Roberto Donadoni. Pagato quasi 24 milioni di euro in estate, tra i pupilli del direttore sportivo rossonero Massimiliano Mirabelli, Çalhanoğlu ha pagato qualche mese di inattività in Germania per una squalifica ed un adattamento complesso al nostro calcio.

Un’integrazione, in un Paese ed in una cultura totalmente differente dalla sua, non facilitato, di certo, dal rapporto che il turco aveva con l’ex allenatore Vincenzo Montella. Sull’ultimo numero di ‘Forza Milan!’, rivista ufficiale del club rossonero, infatti, Çalhanoğlu ha rivelato come non ci fosse molto dialogo con l’Aeroplanino; inoltre, le difficoltà nel comunicare con i compagni ed una condizione fisica precaria avevano il resto.

Poi, l’arrivo di Gattuso è cambiato tutto: “Mi ha dato molta fiducia perché aiuta e comunica molto – ha detto Çalhanoğlu -. Mi ha sempre detto di liberare la mente e di giocare il mio calcio, credendo nelle qualità che ho e che, così facendo, i risultati sarebbero venuti da soli”. Fin qui, in 40 gare disputate con la maglia del Milan, ‘Çalha’ ha realizzato 5 gol, di cui 3 in campionato e fornito 9 assist ai compagni.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Verso Bologna-Milan: Destro e Kalinić, attaccanti in crisi

Serie A – Bologna-Milan, arbitra Giacomelli

Cutrone, unica certezza dell’attacco milanista

Verso Bologna-Milan: rossoneri con Suso e Cutrone dall’inizio

Piedi buoni e 4-3-3: la cura di Gattuso ai mali del Milan

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy