La ricetta di Bonaventura: “Milan, testa bassa e pedalare”

La ricetta di Bonaventura: “Milan, testa bassa e pedalare”

Giacomo ‘Jack’ Bonaventura, (parziale) autore del gol del momentaneo pareggio, detta la via per la risalita. “Non è facile mettersi nei panni di Montella”

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Ieri sera il Milan ha perso per 3-2 il derby contro l’Inter, al termine di una gara molto combattuta, durante la quale aveva, per ben due volte, recuperato lo svantaggio. Autore del secondo gol, seppur con la decisiva collaborazione del portiere sloveno Samir Handanović, è stato Giacomo ‘Jack’ Bonaventura, finalmente tornato ai suoi livelli dopo un inizio di stagione piuttosto tormentato per via degli infortuni muscolari prima e di una difficile collocazione in campo, visto il cambio del sistema di gioco del Milan, poi.

Bonaventura, nel post partita, si è presentato alle televisioni per commentare il match, rilasciando queste dichiarazioni: “Io e Suso decisivi? Abbiamo parlato con il mister delle nostre preferenze sulla posizione in campo, ma lui non può fare girare la squadra intorno a me e lui – le parole di Jack, riprese questa mattina da ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Non è facile, cerca di usare la qualità che ha adattando qualche giocatore. Lo scorso anno giocare con il 4-3-3 ci ha dato dei vantaggi. Il 3-5-2 non rende ugualmente? Sì, ci può stare che ora stiamo faticando, ma è difficile mettersi nei panni di Montella …”.

Il numero 5 rossonero si è soffermato poi a parlare della partita persa contro l’Inter e della tattica adoperata dal Milan: “Abbiamo mostrato un buon calcio. Nel secondo tempo tenevamo molto palla, eravamo propositivi. Credevo che potessimo anche vincerla, ma forse ci siamo sbilanciati troppo. Vedo molte cose positive: mi dispiace per i tifosi, ma sono abbastanza contento. Nell’intervallo Montella ci ha detto di alzarci un po’, di pressare di più. Abbiamo tenuto la palla e così per noi è più facile. Gli errori individuali? Sono da eliminare: queste partite spesso le vince chi sbaglia meno. Sono arrivati undici giocatori nuovi, sono cambiati modulo e preparazione, penso che un inizio difficoltoso ci possa stare: di partita in partita, però, andiamo meglio. Dobbiamo abbassare la testa e pedalare”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Fassone: “Fiducia a Montella: diventeremo squadra”

Milan sui social – Bonucci: “Difficile trovare le parole dopo una delusione”

Montella: “Furbo D’Ambrosio. Perdere così fa molto male”

L’opinione – “Milan, un equivoco tecnico evidente”

Inter-Milan, le pagelle rossonere: bene Bonaventura, Borini e Cutrone

Inter-Milan, la moviola: c’è il rigore della vittoria dei nerazzurri

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy