Juventus-Milan, le pagelle della Gazzetta: Piatek una benedizione, Musacchio ingenuo

Juventus-Milan, le pagelle della Gazzetta: Piatek una benedizione, Musacchio ingenuo

Il Milan perde la terza gara nelle ultime 4 giornate e ora rischia di veder sfumare la Champions: ecco le pagelle di Juventus-Milan secondo la Gazzetta

di Alessio Roccio, @Roccio92

ULTIME MILAN – Un solo punto nelle ultime 4 gare rischia di compromettere quanto di buono fatto dal Milan in questa stagione. La Roma ha vinto a Genova contro la Sampdoria e ora dista una sola lunghezza, mentre l’Atalanta e la Lazio giocheranno oggi con la possibilità di superare e incalzare i rossoneri. Il tutto a margine di una gara giocata dal Milan all’Allianz Stadium con grande carattere e agonismo, condizionata dall’arbitro Micheal Fabbri e da errori grossolani dei difensori milanisti.

I MIGLIORI – Il migliore nelle fila rossonere è certamente Krzysztof Piatek, che con quello di ieri ha raggiunto quota 21 reti in campionato. Il polacco prende 7 in pagella ed è la vera “benedizione” per il Milan. Più che sufficienti (6,5) anche le prove di Reina, Romagnoli, Bakayoko, Calhanoglu e Borini, schierato titolare a sorpresa da Rino Gattuso.

I PEGGIORI – Arrivano alla sufficienza (6) i soli Kessiè – tornato titolare dopo 3 gare – e Ricardo Rodríguez. Sono invece sotto il 6 le prestazioni di Calabria, colpevole sul secondo gol juventino, Musacchio – causa il penalty su Dybala – e Suso, ricordato solamente per un cross a inizio gara sprecato da Piatek, poi è un vagare senza incidere. Per loro 3 il voto in pagella è 5.

GATTUSO – Il tecnico rossonero arriva al 6 per la Gazzetta, ma ha il demerito di inserire Cutrone con ritardo e insistere con Suso. La squadra non ha più i 90 minuti nelle gambe. Ecco le parole del tecnico rossonero a fine gara>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy