Inter, Zhang Jindong diffida di Yonghong Li

Inter, Zhang Jindong diffida di Yonghong Li

Zhang Jindong, patron nerazzurro, avrebbe ordinato ai suoi rappresentanti di non avere rapporti con Yonghong Li, nuovo proprietario del Milan: i motivi

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Sabato, a San Siro, è andato in scena il 166° derby della Madonnina tra Inter e Milan, il primo della storia in salsa ‘cinese’, giacché ambedue le società sono state acquistate da gruppo orientali, ‘Suning’ i nerazzurri e ‘Rossoneri Sport’, per l’appunto, i rossoneri. In occasione dell’ultimo lunch match di campionato erano presenti allo stadio Steven Zhang e Liu Jun, sul fronte interista, Yonghong Li e Han Li, Presidente e direttore esecutivo di ‘Rossoneri Sport’ sul fronte milanista: i quattro, però, non si sono né salutati né tanto meno presentati.

In base alle informazioni in possesso di ‘Repubblica’ sarebbe stato Zhang Jindong, il leader del gruppo ‘Suning’ e patron dell’Inter, ad imporre ai suoi rappresentanti sul territorio italiano di non avere rapporti con Yonghong Li e la nuova dirigenza milanista poiché il Governo cinese non avrebbe approvato l’operazione per l’acquisto del Milan da Fininvest e perché il neo proprietario rossonero, in patria, non avrebbe una reputazione poi così cristallina. ‘Suning’, dunque, per il momento, non intenderebbe avere rapporti con ‘Rossoneri Sport’, in attesa di far chiarezza definitiva sulla genuinità della nuova proprietà cinese sbarcata sull’altra sponda dei Navigli.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Serie A – Classifiche a confronto: Milan, +9 rispetto al 2016

Milan, Montella da record: ha già fatto più punti dei suoi predecessori

Il personaggio – Zapata: “Un’emozione immensa”

Inter-Milan, Montella: “Impresa pazzesca”

Yonghong Li si presenta: “L’amore per il Milan mi ha spinto a chiudere”

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy