Donnarumma para anche le voci e giura (di nuovo) amore

Donnarumma para anche le voci e giura (di nuovo) amore

Ieri Gigio Donnarumma ha raggiunto quota 100 presenze in rossonero. Nessuno ci era arrivato così velocemente. Poi ha giurato fedeltà al Milan.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

È stato un anno davvero molto intenso per Gianluigi Donnarumma. Doveva essere quello della maturità a scuola, è stato quello della maturità in campo e fuori. Gigio ha vissuto il primo periodo complicato della propria carriera, ma per il momento la situazione sembra essere tornata tranquilla, anche se tutto lascia pensare che presto potrebbe riaccendersi. Il 2017, scrive La Gazzetta dello Sport, è stato vissuto nel bene e nel male al massimo dell’intensità. Tra sorrisi e tormenti, Gigio non ha mai tolto il piede dall’acceleratore, anche se non sempre è stato lui a guidare… La chiusura dell’anno, però, è da “classico” Gigio: un giocatore che salva il risultato. Non solo, perchè ieri Donnarumma ha raggiunto un altro grande traguardo: le 100 presenze con il Milan, diventando a 18 anni e 10 mesi il milanista più giovane a riuscirci. I tifosi, forse per l’occasione speciale o forse perchè Gigio li ha salvati più volte, ieri sono tornati ad applaudire. Per chiudere in bellezza, infine, il 99 rossonero ha parato anche le voci su un suo addio, giurando ancora una volta amore al Milan e ricordando a tutti di avere quattro anni di contratto e di stare benissimo in rossonero.

Il nuovo anno ripartirà da qui, anche perchè si aprirà con il mercato di gennaio. Gli indizi su un possibile addio, in realtà, sono più per la prossima estate. Eppure le parole di Gigio sono nette, non lasciano spazio a interpretazioni. Considerando quanto poco parli, poi, fanno ancora più rumore. I tifosi volevano una presa di posizione, eccola. Il 2017 lo ha chiuso da protagonista, al termine di una telenovela familiare liofilizzata in quattro giorni, con Antonio Donnarumma che da “fratello parassita e raccomandato” è diventato eroe per una notte, salvano il derby di Coppa Italia contro l’Inter. Il Milan, se ha vinto mercoledì e ottenuto un buon pari ieri, deve dire grazie proprio ai due fratelli. Gigio ieri ha parlato anche di Antonio, dicendosi orgoglioso di lui, per come ha giocato e come ha lavorato, nonostante le critiche arrivate dai tifosi che hanno fatto dispiacere entrambi. La squadra, però, non ha mai abbandonato nessuno dei due.

Ieri dopo la partita sia Gigio che Antonio sono tornati a Castellammare di Stabia per trascorrere il Capodanno in famiglia. Al termine della gara con la Fiorentina ha parlato di loro Gennaro Gattuso, che ha ricordato a tutti l’importanza e il talento di Gianluigi e ha sottolineato come Antonio si sia fatto trovare pronto. Ragazzi perbene, piacevoli da allenare. Insomma, Rino dice grazie a entrambi, anche perchè Gigio ieri ha salvato il Milan tre volte: uscita su Giovanni Simeone, riflesso su Gil Dias e tuffo su Milan Badelj. A proposito, come detto Gigio ha raggiunto le 100 presenze e a fine partita si è detto orgoglioso di questo traguardo e del record, ringraziando ovviamente tutti. Il contratto, come ribadito, scadrà nel 2021: le 200 presenze sono già nel mirino.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Donnarumma a Milan TV: “Siamo stati bravi a riprendere la gara”

Donnarumma giura fedeltà al Milan nel giorno delle 100 presenze

Donnarumma a Sky: “Mercato? Ho quattro anni di contratto”

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APP: iOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy