Dal Boa a Balo: il crepuscolo degli dei rossoneri

Dal Boa a Balo: il crepuscolo degli dei rossoneri

Dopo il Milan, il vuoto. Tanti i giocatori che negli ultimi anni, dopo aver lasciato i rossoneri, sono spariti dal grande calcio. Su tutti Boateng e Balo.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Il Liverpool è negli USA, si prepara alla nuova stagione, ma a casa ha lasciato Mario Balotelli. No, non se lo sono dimenticato. L’ex Milan è stato scaricato, non solo dai rossoneri a quanto pare. I Reds non hanno alcuna intenzione di puntare su di lui e “Normal” Mario se la spassa a Portofino, mangiando anguria e fumando. Mino Raiola gli cerca una squadra, ma nessuno lo vuole. Chi lo vorrebbe, scrive La Gazzetta dello Sport, non può permetterselo. Eppure al Milan, a parte l’ultimo anno, non aveva fatto male. Silvio Berlusconi lo aveva definiti “mela marcia”, poi però l’ha accolto a braccia aperte. La prima volta è stato ripagato con il terzo posto, la secondo con soli tre gol in 23 presenze. Goodbye Balo.

Anche Kevin-Prince Boateng ha tentato il ritorno al Milan, ma come il compagno ha fallito. A differenza di Balotelli, però, lui la squadra l’ha già trovata. È il Las Palmas. “Chissà dove ci porterà il cuore” cinguettava Melissa Satta due giorni fa. Alle Canarie, stavolta non in vacanza, è la risposta. Ci si accontenta. Anche lui, però, nel corso della sua prima esperienza al Milan fece molto bene. Protagonista dello scudetto 2011 e spettacolare nella stagione successiva (gol al Barcelona e tripletta al Lecce su tutti), ha lasciato i rossoneri con una doppietta nel preliminare di Champions League contro il PSV. Berlusconi se ne era innamorato, tanto da arrabbiarsi quando ha deciso di andare allo Shalke 04.

Tra tutti gli altri “cocchi” di Silvio c’è Philippe Mexes, al quale è stato rinnovato il contratto lo scorso anno proprio per volontà del patron, ma che ha lasciato il 30 giugno, dopo una stagione abbastanza complicata. Sulley Muntari era stato indicato da Berlusconi per fermare Messi prima di un Milan-Barcellona, finì 2-0 per i rossoneri, segnò il ghanese. Che genio Silvio. Adesso, però, l’ex Inter è svincolato, dopo essere finito in Arabia Saudita. Gli ultimi in ordine di tempo ad aver disatteso le aspettative sono stati Jeremy Menez, del quale vale sempre la pena ricordare il meraviglioso gol di tacco contro il Parma che gli valse i complimenti di Berlusconi, e Hachim Mastour, che da piccolo gioiello si è trasformato in bigiotteria: giocherà in Olanda, nello Zwolle. Per ora è in prestito.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

ICC – Milan-Chelsea, le probabili formazioni in campo a Minneapolis

Calciomercato – Milan, per la difesa rispunta Mustafi

ICC – Montella: “Cerco risposte positive. Mercato? Abbiamo le idee chiare”

Cessione Milan, voci dalla Cina: “Addio vendita”. Poi le smentite

Milan, lo stallo societario blocca l’ingaggio di Musacchio

SEGUICI:

Su Facebook

Su Twitter

Sulla nostra nuova ‘App’

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy