Dagli olandesi ad Ibrahimovic: gli omaggi a Galliani fatti con il cuore

Dagli olandesi ad Ibrahimovic: gli omaggi a Galliani fatti con il cuore

Adriano Galliani ha detto addio al Milan dopo 31 anni: i regali ed i retroscena della sua serata, mercoledì, al Westin Palace di Milano

di Daniele Triolo, @danieletriolo

L’ex amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, ha celebrato il suo commiato ufficiale dalla società rossonera, dopo esserne stato dirigente per 31 anni, mercoledì sera con un aperitivo al Westin Palace. ‘La Gazzetta dello Sport’ in edicola questa mattina ha rivelato qualche curioso retroscena dell’evento: Galliani si è commosso molto per le parole, raccolte in un video di quasi mezzora, di Paolo Maldini, degli olandesi Marco Van Basten, Ruud Gullit e Frank Rijkaard, ma anche di Ronaldinho e di Zlatan Ibrahimovic, che ha spedito anche un saluto a Galliani via whatsapp.

Sono stati ben 150 gli ospiti al Westin Palace, ai quali Galliani ha rivolto un importante monito: “Mantenete sempre il nostro spirito, lo spirito del grande Milan”. I presenti hanno mangiato risotto alla milanese innaffiato da vino Franciacorta e poi i dipendenti del Milan hanno letto a Galliani una lunga lettera scritta da loro, e firmata dalla ‘squadra invisibile’, stampatagli poi in un piccolo quadro. La lettera potrà essere appesa accanto alla maglia rossonera, con il cognome di Galliani, ed il numero 31, altro omaggio pervenuto, di cuore, all’ex dirigente del club di Via Aldo Rossi.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Liquidazione record, Galliani smentisce: “Non ho preso un euro dal Milan”

Diritti tv, la Guardia di Finanza: “Galliani & Co. volevano estromettere Infront”

Intercettazioni, Galliani: “Diamo una botta ad Agnelli”

Diritti tv, Galliani: “Non sono indagato”

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy