CorSport – Milan, ora Elliott fissa il prezzo: le ultime

CorSport – Milan, ora Elliott fissa il prezzo: le ultime

Il Milan, al momento, varrebbe tra i 500 ed i 600 milioni di euro: Elliott potrebbe anche venderlo, anche se preferirebbe che entrasse un socio di minoranza

di Daniele Triolo, @danieletriolo

CALCIOMERCATO MILAN – Secondo quanto riportato dal ‘Corriere dello Sport‘ oggi in edicola, il fondo Elliott Management Corporation avrebbe già deciso il prezzo di vendita del Milan. Non perché voglia necessariamente vendere ora, bensì per tenersi preparato per ogni evenienza. Ci sarebbe, comunque, la disponibilità ad ascoltare qualsiasi offerta pervenga, negli uffici di Londra, per l’acquisto del Diavolo: non per forza per l’intero pacchetto azionario, ma anche soltanto per una quota di minoranza.

Ipotesi, questa, che il ‘CorSport‘ ritiene essere la strada maggiormente percorribile, soprattutto se poi dovesse portare, gradualmente, ad una cessione del club. Al momento, per Elliott, il Milan varrebbe tra i 500 ed i 600 milioni di euro. Una cifra stimata in questa maniera: i 300 messi a disposizione, tempo fa, di Yonghong Li (180 come prestito, 120 sotto forma di ‘bond‘), i 32 messi per l’aumento di capitale quando l’imprenditore cinese ha fatto ‘saltare il banco’, l’aumento di capitale da 50 milioni di euro una volta subentrato al comando del Milan, più i 126 milioni di euro di passivo di bilancio 2018.

Insomma, qualora il Milan fosse valutato 500 milioni di euro, Elliott ci perderebbe qualcosa. Se la quotazione toccasse i 600, il fondo della famiglia Singer pareggerebbe l’investimento. Sono tanti, ha ricordato poi il quotidiano romano, i nomi accostati in questi mesi al Milan ai fini di un interesse per l’acquisto di quote: dal magnate russo Alisher Usmanov, in passato azionista dell’Arsenal e dunque ben noto ai Singer, all’uomo d’affari ceco Daniel Kretinski. Oltre a voci, non meglio precisate, su un fondo arabo.

Nulla si è mai concretizzato perché Elliott ha sempre fatto muro. Ora, però, ha sostenuto il ‘Corriere dello Sport‘, che gli scenari sarebbero cambiati, qualche movimento ci sarebbe già stato. Uno riguarderebbe il fondo cinese Fosun, già proprietario del Wolverhampton, riconducibile al potente agente lusitano Jorge Mendes. Intanto, ecco il piano che Paolo Maldini ha proposto a Ivan Gazidis per accettare il ruolo di direttore tecnico del Milan: continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy