Milan, i Galaxy non mollano Ibrahimović. Ma c’è fiducia: ecco perché

Milan, i Galaxy non mollano Ibrahimović. Ma c’è fiducia: ecco perché

Zlatan Ibrahimović è sotto contratto con i Los Angeles Galaxy fino a fine 2019. Il Diavolo, però, è convinto di metterci la coda: il punto

di Daniele Triolo, @danieletriolo

L’edizione odierna di ‘Tuttosport’ ha dedicato un approfondimento a Zlatan Ibrahimović, 37enne attaccante svedese che i ‘rumors’ di calciomercato vorrebbero ad un passo dal ritorno al Milan, club in cui ha già militato dal 2010 al 2012, segnando 56 gol in 85 gare e vincendo lo Scudetto e la Supercoppa Italiana nel 2011.

Il quotidiano torinese, infatti, ha ricordato come i Los Angeles Galaxy, franchigia della Major League Soccer statunitense con cui Ibrahimović, attualmente, è sotto contratto fino al 31 dicembre 2019, hanno inserito il fuoriclasse scandinavo nella lista ufficiale dei giocatori disponibili per tutto il prossimo anno solare.

Un impedimento, questo, al suo trasferimento in rossonero? No, perché Ibrahimović, comunque, potrebbe risolvere in qualsiasi momento il proprio contratto con la franchigia californiana e firmare con il Milan a parametro zero, oppure passare ai rossoneri con la formula del prestito, come già fece David Beckham, nel gennaio 2009 e nel gennaio 2010, quando era sotto contratto proprio con i Galaxy.

I dirigenti della compagine di MLS, naturalmente, ha sottolineato ‘Tuttosport’, faranno di tutto per trattenere la loro stella nella Città degli Angeli, e tenteranno di migliorarne la situazione contrattuale. Ovvero, cercheranno di dargli più soldi. Il Milan, però, ha fiducia che l’intera operazione dei Galaxy naufraghi. Ed il motivo è molto semplice.

Per le regole del massimo campionato statunitense, infatti, sono soltanto tre i giocatori inscrivibili a bilancio come ‘Designated Players’, vale a dire quei calciatori per cui ci si può spingere oltre il muro del ‘salary cap’ in vigore in quasi tutti gli sport a stelle e strisce. I Galaxy hanno tutte e tre queste posizioni occupate, dal francese Romain Alessandrini e dai fratelli messicani Jonathan e Giovani dos Santos.

Ergo, per Ibrahimović difficilmente i Galaxy potranno andare oltre l’attuale ingaggio da 1,2 milioni di euro a stagione. La proposta del Milan è praticamente poco più del doppio. La decisione di non confermare in rosa giocatori come l’ex laziale Michaël Ciani ed il ritiro dell’ex romanista Ashley Cole potrebbe aver creato un briciolo in più di manovra dalle parti di L.A., ma appare improbabile che Ibrahimović continui la propria avventura negli U.S.A.. Via libera, dunque, per la trattativa tra Ibrahimović e Milan. Ed a cifre nemmeno faraoniche.

IBRAHIMOVIĆ, A MILANO, POTREBBE ANCHE TROVARE UN ALTRO TOP PLAYER MONDIALE, STAVOLTA A CENTROCAMPO. PER LE ULTIME, CONTINUA A LEGGERE >>>

+++ Guarda GRATIS per un mese il MILAN su DAZN: CLICCA QUI +++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy