Calciomercato Milan – E’ derby con l’Inter per Barella e Biraghi: le novità

Calciomercato Milan – E’ derby con l’Inter per Barella e Biraghi: le novità

Non solo campo, ma anche calciomercato: Milan e Inter, infatti si sfidano per due giocatori italiani che si stanno mettendo in evidenza: Barella e Biraghi

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

Milan e Inter stanno lentamente tornado ai fasti di un tempo, e come viene sottolineato dalla Gazzetta dello Sport, incominciano a sfidarsi nuovamente sul mercato. I due club si sfidano infatti per Nicolò Barella, centrocampista del Cagliari, e Cristiano Biraghi, terzino sinistro della Fiorentina.

BARELLA – Le grandi prestazioni di Barella in Nazionale dimostrano come il giocatore merito una grande platea. Milan e Inter sgomitano per lui a partire dalla scorsa estate, anche se la valutazione del centrocampista continua a diventare sempre più alta, visto che potrebbero non bastare 40 milioni di euro. Sul cagliaritano inoltre c’è da registrare il forte interesse da parte dell’Arsenal: Leonardo ha chiesto informazioni, cosi come Ausilio, ma molto dipenderà dalla qualificazione o meno alla prossima Champions League.

BIRAGHI – Il derby riguarda anche Cristiano Biraghi, terzino della Fiorentina. I rossoneri si erano fatti avanti concretamente in estate, probabilmente sacrificando Ricardo Rodriguez, ma l’avvento del fondo Elliott ha cambiato le strategie. Nonostante questo, però, il Milan continua a seguirlo molto attentamente, anche se c’è da registrare l’interessamento da parte dell’Inter: il giocatore piace a Spalletti e l’ingaggio dell’ex Pescara per le norme sulle rose sia in Italia che in Europa sarebbe prezioso, visto Biraghi è cresciuto nel settore giovanile neroazzurro. Vedremo chi la spunterà tra i due club, ma intanto è molto significativa la differenza economica tra le due rose: CLICCA QUI per scoprirla!

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy