Bonucci, giù la maschera. Il capitano a caccia di sorrisi

Bonucci, giù la maschera. Il capitano a caccia di sorrisi

Bonucci dovrebbe giocare senza protezioni stasera al San Paolo, dopo le delusioni contro la Svezia e di inizio stagione ora cerca gioie, spostato a destra.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

La prima volta in cui Leonardo Bonucci ha giocato al San Paolo in Serie A era il 6 dicembre 2009. Il difensore giocava ancora nel Bari e fu autore di una grande partita. Di fronte aveva il Napoli di Cristian Maggio, Fabio Quagliarella e Marek Hamsik. Al suo fianco c’era Andrea Ranocchia. In attacco per i pugliesi Paulo Barreto. Dopo tre minuti dall’inizio del secondo tempo, ricorda La Gazzetta dello Sport, Bonucci alza la testa e mette in mostra la sua qualità migliore: lancio per Barretto che porta in vantaggio il Bari. Inutile, però: alla fine è 3-2 Napoli e da quel momento i ricordi a Fuorigrotta non sono bellissimi per il capitano del Milan.

Il bilancio delle sconfitte è del 50%: quattro su otto partite giocate. Oggi, però, Bonucci sarà più affamato del solito, con una doppia cicatrice: quella sul naso e quella nell’animo, dopo l’eliminazione contro la Svezia, ennesimo dolore per il numero 19. Quando a inizio partita stringerà la mano a Lorenzo Insigne, entrambi saranno catapultati a Milano, ricordando l’altro match per un attimo. Uno in campo e l’altro in panchina, cambia poco: serataccia da dimenticare. Ma se Insigne si consola con il Napoli, per Bonucci il periodo non è particolarmente felice. Il Milan lo ha riaccolto comunque a braccia aperte ed è pronto ad affidarsi a lui. La settimana, però, non è iniziata al meglio. La mascherina che lo copriva per la botta ricevuta nel match contro la Svezia all’andata non ci dovrebbe più essere, ma rimangono le cicatrici.

Forse Leo sperava di tornare a Milanello e trovare certezze, ma invece no. Vincenzo Montella gli ha riservato una piccola sorpresa: lo ha provato sul centro-destra, proprio come fatto da Giampiero Ventura in Nazionale. Obiettivo: limitare Insigne. Non è detto, comunque, che alla fine giochi lì. Dovrebbe essere al centro tra Mateo Musacchio e Alessio Romagnoli, con Ricardo Rodriguez escluso nonostante la settimana da eroe con la Svizzera.

Durante la conferenza stampa Montella è stato ottimista su Bonucci, sottolineando come sia cresciuto anche fisicamente sfruttando il riposo forzato. La sensazione è che il capitano rossonero stia tornando, o meglio stia arrivando visto che a Milanello non hanno mai visto il vero Leo. Però ne hanno davvero bisogno, soprattutto stasera. Bonucci toglie la maschera, in tutto e per tutto.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Napoli-Milan, Montella su Bonucci: “La pausa gli ha fatto bene”

Verso Napoli-Milan: i rossoneri attendono il miglior Bonucci

Bonucci è tornato a ruggire, il Napoli è avvisato

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APP: iOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy