Blitz a Montecarlo: il Milan rilancia per Donnarumma

Blitz a Montecarlo: il Milan rilancia per Donnarumma

Mirabelli ha visto Raiola e Donnarumma nel Principato. Offerti 4 milioni al giocatore, ma il procuratore vuole la clausola. I rossoneri pensano a Szczesny.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Non c’è tempo da perdere e se Maometto non va alla montagna, la montagna va da Maometto. Ieri sera Massimiliano Mirabelli ha incontrato Gianluigi Donnarumma e Mino Raiola a Montecarlo. 5 ore a casa di Raiola, in cui i rossoneri hanno offerto concretamente il rinnovo di contratto al portierone classe 1999. Arrivato verso le undici, il direttore sportivo rossonero è stato accolto da Gigio e dal fratello di Mino, Enzo.

Si era parlato di questo incontro venerdì scorso. Poi Raiola, scrive La Gazzetta dello Sport, aveva fatto capire che sarebbe potuto slittare visto che il Milan ha messo in discussione la titolarità di Gigio in caso di mancato rinnovo. Mirabelli si è subito messo a lavoro e ha alzato anche l’offerta: dai 3,5 milioni all’anno iniziali, è arrivato a 4 milioni più bonus per cinque anni. Ha insistito per una riflessione in tempi brevi. Donnarumma è l’emblema del futuro del Milan e il Milan sta facendo il massimo, ora ci si aspetta che lui ricambi. Significativo che all’incontro ci fosse anche Gigio, che più volte ha espresso la voglia di restare.

L’incontro è durato a lungo, a dimostrazione che si sono affrontati molti aspetti importanti, si sono chiarite molte cose. Raiola, per esempio, ha battuto su un tasto a lui molto caro, già sperimentato con Paul Pogba. In quel caso era riuscito a stabilire il prezzo di vendita a 100 milioni, con percentuale per sé e per il ragazzo. Vuole riprovarci inserendo una clausola rescissoria monstre. Non sembra esserci però sintonia con le idee di via Aldo Rossi, dove non si pensa minimamente alla clausola. Come noto, ciò che interessa Raiola non sono solo le garanzie economiche, ma anche quelle tecniche. Per Donnarumma del resto c’è la fila, con Real Madrid e Manchester United in pole. Il Milan comunque pensa di chiudere presto la partita, entro una settimana. Non di più.

C’è ottimismo, ma in ogni caso Mirabelli si è messo al lavoro per non farsi cogliere impreparato nella peggiore delle ipotesi, preparando il Piano B: ha avviato i contatti con il portiere Wojciech Szczesny, in prestito alla Roma dall’Arsenal. Su di lui c’è anche il Napoli. Il polacco vuole giocare titolare e, dunque, è un’ipotesi solo nel caso di partenza di Donnarumma per il Milan. Sembra, però, che non ce ne sarà bisogno. Nei prossimi giorni tutto sarà molto più chiaro.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Donnarumma, il rientro a Milano dopo l’incontro a Montecarlo

Montecarlo – Incontro tra Mirabelli, Raiola e Donnarumma: i dettagli

Zoff: “Donnarumma? In questo momento non deve pensare ai soldi”

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy