Bacca lancia il Milan. Sassuolo, la protesta è di rigore: la moviola

Bacca lancia il Milan. Sassuolo, la protesta è di rigore: la moviola

Il Milan vince 1-0 al ‘Mapei Stadium’, ma c’è il doppio tocco di Carlos Bacca sul calcio di rigore decisivo. I neroverdi furiosi con la direzione arbitrale

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Ormai da qualche stagione Sassuolo-Milan non è una gara come le altre: risultati a sorpresa, giocatori (Domenico Berardi) capaci di segnare poker e triplette, teste di allenatori che saltano (Massimiliano Allegri) e, soprattutto, tante polemiche arbitrali. Anche la sfida di ieri pomeriggio al ‘Mapei Stadium’ non si è sottratta a quest’ultime e fa il paio con la gara dell’andata, che era stata vinta in rimonta per 4-3 dal Milan tra le vibranti proteste della squadra di Eusebio Di Francesco.

Il Milan si è imposto per 1-0, in virtù di un rigore trasformato a metà primo tempo da Carlos Bacca, concesso dall’arbitro Gianpaolo Calvarese per uno sgambetto in area di Alberto Aquilani ai danni di Andrea Bertolacci: non è un penalty solare, secondo ‘La Gazzetta dello Sport’ oggi in edicola, ma quello che conta è l’esecuzione di Bacca, il quale, scivolando, si tira la palla sull’altro piede, mandandola in porta con un doppio tocco. Il rigore sarebbe da annullare: il regolamento assegnerebbe una punizione indiretta al Sassuolo ma, in realtà, sulla conclusione del colombiano entra in area il difensore del Sassuolo, Francesco Acerbi e, pertanto, la decisione corretta sarebbe quella di far tirare di nuovo Bacca.

La VAR (Video Assistant Referees), invocata a più riprese in queste ore, avrebbe dunque portato alla ripetizione del calcio di rigore. Ma il Sassuolo protesta anche per molto altro: all’8 Berardi prende un cartellino giallo per simulazione dopo essere volato a terra, in area di rigore, per un intervento fuori tempo di Leonel Vangioni. Per la ‘rosea’ si può discutere sull’entità del tocco, lieve, in considerazione degli effetti della caduta, accentuata, dell’attaccante neroverde. Ma la simulazione appare esagerata. Giusto il penalty assegnato al Sassuolo per fallo in area di Juraj Kucka su Alfred Duncan (rigore che poi Berardi spedirà sul fondo), così come giusto annullare lo 0-2 del Milan, segnato di testa da Bacca: il colombiano è in fuorigioco sul cross dalla destra di Suso.

Nella ripresa di un vibrante Sassuolo-Milan, i padroni di casa chiedono un altro rigore per un fallo di mano di José Sosa, ma il tocco dell’argentino è involontario. La svista peggiore di Calvarese arriva al minuto 57, quando Gabriel Paletta, nettamente fuori tempo, sdraia in area di rigore Matteo Politano: sarebbe rigore solare, ma l’arbitro, che ha ammonito ben 9 giocatori, ormai totalmente fuori fase e con la partita sfuggitagli di mano, incredibilmente non interviene.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Pagelle Sassuolo-Milan: analisi, giudizi, Top & Flop rossoneri

Le dichiarazioni di Vincenzo Montella a ‘Premium Sport’‘Sky Sport’ e in conferenza stampa

Le dichiarazioni di Eusebio Di Francesco a ‘Premium Sport’‘Sky Sport’ e in conferenza stampa

Rocco Maiorino a ‘Milan TV’: “Errori? Noi non facciamo polemiche, tutto si compensa”

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy