news milan

Pagelle Milan-Roma: analisi, giudizi, Top e Flop della gara

Chi ha brillato, chi ha fallito, scopri tutto il meglio e il peggio di Milan-Roma, gara conclusasi da pochissimi minuti allo stadio Meazza

Edoardo Lavezzari

Leonardo Bonucci, capitano del Milan (GETTY Images)
 La Roma festeggia a San Siro, foto Getty Images

"Snodo cruciale per la stagione del Milan, la partita contro la Roma arrivava in un momento davvero delicato per i rossoneri che, è vero, hanno vinto 10 delle 12 partite precedenti, ma hanno perso le uniche due partite complesse e soprattutto hanno fatto vedere diverse lacune sul piano del gioco. Per questo i primi 45 minuti dei rossoneri sono una piacevole novità in questo inizio di ottobre. Pur senza rendersi davvero pericolosa, la squadra di Vincenzo Montella gioca un buon primo tempo. Messi bene in campo, i rossoneri rischiano pochissimo, mantengono a lungo il pallino del gioco e chiudono spesso e volentieri la Roma nella propria trequarti. Molte iniziative importanti arrivano dai pieni di Fabio Borini, a suo agio nel ruolo di esterno destro nel 3-5-2 di Montella, mentre Biglia e Kessié dimostrano ancora una volta di essere testa e cuore di questo Milan con. Combattono i due attaccanti, decisamente volitivi, ma le i palloni a disposizione sono pochi.

"Musica leggermente diversa nella ripresa, non perchè il livello del gioco sia calato, anzi, ma è la partita a salire di colpi. Milan e Roma vogliono vincere e complice un po' di stanchezza si allungano, gli attacchi prendono il sopravvento e San Siro è spettacolo. Alla percussione di Florenzi, fermata da un grande Donnarumma, risponde un minuto dopo Bonucci, che sfiora il gol sugli sviluppi di un calcio d'angolo. E' il 63' e regna l'equilibrio. I rossoneri spingono a pieno organico, vanno vicini al gol un altro paio di volte, ma a sbloccare il match è la Roma, con una gran giocata di Dzeko, che dopo una partita ai limiti dell'insufficienza trova un gol pesante al 73'. Ingiusto, pochi minuti dopo, arriva anche il raddoppio della Roma che chiude ogni velleità dei rossoneri, che oltretutto chiudono la partita in 10 visto il rosso rimediato da Calhanoglu.

"VAI ALLA PROSSIMA SCHEDA PER I TOP

"

tutte le notizie di

Potresti esserti perso