Pagelle: Chievo-Milan: analisi, giudizi, Top e Flop della gara

Pagelle: Chievo-Milan: analisi, giudizi, Top e Flop della gara

Tutto il meglio e il peggio di Chievo-Milan, gara appena conclusasi allo Stadio Bentegodi di Verona, con la vittoria rossonera per 3 reti ad una

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

L’ANALISI DEL MATCH

Al gol di M'Baye Niang a Verona, l'esultanza per Montolivo, Milan, Getty Images
Al gol di M’Baye Niang a Verona, l’esultanza per Montolivo, Milan, Getty Images

Tornano in campo i ragazzi di Vincenzo Montella dopo la vittoria contro il Sassuolo e la sosta per le Nazionali. In campo dal primo minuto Locatelli per l’infortunato Montolivo e Lapadula per Carlos Bacca. Parte subito bene il Chievo che fa di pressing e velocità la sua arma migliore. Al 12′ occasione per il Milan, ma Cacciatore sulla linea di porta evita il gol dei rossoneri. I clivensi fanno la partita, con gli ospiti che si fanno vedere di rimessa commettendo però diversi errori. Al 21′ ci prova Floro Flores, ma Donnarumma blocca tranquillo e, sul capovolgimento di fronte, conclusione di Niang, Sorrentino para in tuffo. Il Chievo continua a farsi vedere in avanti, protagonisti Castro e l’ex di turno, Valter Birsa, con i rossoneri troppo lenti nel far ripartire l’azione. Al 34esimo tentativo di Suso, palla che finisce sul fondo. Al 44′ il vantaggio del Milan con un gol fantastico di Kucka che da fuori area brucia Sorrentino. Lo slovacco un minuto dopo sfiora anche il raddoppio, con un tiro che lambisce il palo alla destra del portiere del Chievo. Il primo tempo si chiude sullo 0-1.

Pronti e via, ed è subito raddoppio con un gol molto bello di M’Baye Niang che piega di nuovo Sorrentino. Milan che gioca di rimessa e sfiora il terzo gol con Lapadula prima e Niang poi. I rossoneri sempre pericolosi in fase offensivi, con Kucka che sale sempre in cattedra, prendendosi i compagni sulle spalle. Ma il Chievo al 75′ riapre la gara con un perfetto calcio di punizione dell’ex milanista Birsa. Il Milan cerca di addormentare la gara, cercando di evitare i rischi derivanti da un Chievo all’arrembaggio. Un po’ di sofferenza sul finale, ma l’ingresso di Bacca e le giocate di Bonaventura, spingono il Milan verso i tre punti, con l’1-3 finale propiziato proprio dall’attaccante colombiano.

SEGUICI SU:

Facebook /// Twitter /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy