news milan

Lazio-Milan, le pagelle: Donnarumma miracoloso, davanti manca il guizzo

Luca Fazzini

 Tiemoue' Bakayoko in Lazio-Milan, Getty Images

Donnarumma 7.5 - Attento e sicuro nel corso di tutta la gara, è bravissimo nel primo tempo a chiudere lo specchio della porta a Immobile con un intervento provvidenziale. Nella ripresa, miracoloso con un colpo di testa di Wallace e sicuro sul tiro di Immobile nel finale. Incolpevole sul gol.

Abate 5.5 - Contiene gli attaccanti biancocelesti, anche se non sempre è preciso in fase difensiva. Non spinge mai in fase offensiva.

Zapata 6.5 - L'unico centrale a disposizione di Gattuso gioca una gara ottima, senza rischiare mai. Può rammaricare per una respinta non perfetta in occasione del gol di Correa.

Rodriguez 6.5 - Gioca fuori ruolo, ma disputa comunque una grande gara. Attento e preciso in fase difensiva, non si tira indietro in fase offensiva: ormai è una certezza.

Calabria 6 - Quando vede la Lazio si esalta: la sua prova di oggi è mediocre, ma trova l'assist per Kessié.

Kessié 6.5 - Corsa, chilometri e sacrificio: personalità e costanza a centrocampo, ma a questo siamo abituati. Trova un (fortunoso) gol che vale tantissimo fino al gol di Correa.

Bakayoko 6.5 - Ormai è una certezza: recupera tantissimi palloni, lotta e corre a centrocampo, dando sempre una mano quando serve.

Calhanoglu 5.5 - Spreca un'occasione per tempo: nel primo, si fa deviare sul palo da Strakosha un tiro da ottima posizione. Nella ripresa, getta al vento una chance in area di rigore, dove aspetta troppo prima di calciare. Sembrava in ripresa, ma questi due errori potevano pesare tanto.

Borini 5.5 - Ad inizio gara soffre un po', specie in fase difensiva. Poi, prova a prendere le misure e anche in fase offensiva si rende pericoloso con con un tiro dal limite.

Suso 6 - Non è stato il giocatore visto negli ultimi due mesi: fatica ad accendersi , ma l'apertura per Calabria - in occasione del vantaggio - è un cioccolatino.

Cutrone 5.5 - Riceve pochi palloni, vero. Però non riesce mai ad andare a guadagnarseli e - quando li riceve - non è mai pericoloso, o li spreca, come quando a metà ripresa svirgola una conclusione da buona posizione.

"

tutte le notizie di

Potresti esserti perso