Empoli-Milan, le pagelle: Romagnoli shock, altro suicidio rossonero

Empoli-Milan, le pagelle: Romagnoli shock, altro suicidio rossonero

La partita del Milan, analizzata sotto ogni punto di vista con le nostre pagelle. Ecco secondo noi chi è stato il migliore contro l’Empoli

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

LE PAGELLE

Il gol di Biglia ad Empoli
Il gol di Biglia ad Empoli (GETTY Images)

Donnarumma 6.5 – Nel primo tempo, torna ai livelli che conosce: bravo a restare in piedi fino all’ultimo in occasione del tiro di La Gumina lanciato a rete. Poco dopo, respinge sul palo una conclusione di Caputo. Per il resto, chiamato raramente in causa, non può nulla sul rigore.

Calabria 5.5 – Fatica ad essere preciso in fase offensiva, dove i suoi cross non sono sempre preziosi per le punte rossonere. Nel primo tempo, viene ammonito per un fallo a metà campo dopo un’ingenua palla persa dai rossoneri in avanti.

Musacchio 5.5 – Si perde Caputo nel primo tempo. Qualche sbavatura e rischio in area di rigore, anche se non sprofonda.

Romagnoli 5 – Dopo gli errori contro Cagliari e Atalanta, commette un’altra ingenuità che costa carissima al Milan. Nel primo tempo è bravo in chiusura su La Gumina, ma nella ripresa commette un gesto folle quando perde palla a metà campo e stende Mchedlidze.

Laxalt 6.5 – Nettamente il migliore del Milan: sempre attivo e costantemente presente sulla fascia sinistra, dove si fa vedere con numerose discese. Propizia il gol di Biglia con il cross in mezzo che favorisce la palla vagante su cui l’argentino segna l’1-0.

Kessiè 5.5 – Tantissimi i chilometri percorsi in mezzo al campo: spesso riparte dalla propria area verso la metà campo azzurra, ma non produce mai nulla di concreto. Nel primo tempo, spreca due ottime chance tirando addosso a Terracciano da buonissima posizione (dal 78′ Bakayoko sv).

Biglia 6 – Realizza un bellissimo gol in apertura, trovando la prima rete stagionale. Prezioso in entrambe le fasi, dà una mano importante anche in fase difensiva, dove recupera diversi palloni.

Bonaventura 5.5 – Non dà la mano necessaria in fase offensiva: troppo lento nei contropiedi rossoneri, perde numerosi tempi di gioco.

Suso 6 – Ci prova in tutti i modi: è lui l’arma principale del Milan in fase offensiva. Nella ripresa, dà vita ad un vero e proprio uno contro uno con Terracciano, vinto però nettamente dal portiere azzurro.

Borini 5.5 – Cresce con il passare dei minuti: nel primo tempo fatica a crearsi spazi. Nella ripresa, causa la doppia ammonizione di Maietta e Capezzi in due minuti, ma in area non si rivela mai pericoloso, nonostante qualche buona sponda (dal 73′ Cutrone sv – Non riceve nessun pallone giocabile, ritrova il campo dopo due gare).

Calhanoglu 5 – Altra prestazione decisamente poco convincente del turco, che in questa stagione fatica ad accendersi. Poco concreto per tutto il tempo in cui rimane in campo, non concretizza un contropiede ad inizio ripresa (dal 73′ Castillejo 6 – Ci prova con qualche discesa sulla fascia e crossa diverse volte, ma non crea mai pericoli).

CLICCA QUI PER IL GIUDIZIO SU GATTUSO!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy