partite

Betis-Milan, le pagelle: Suso certezza in patria. Laxalt e Borini flop

Analisi e voti della sfida appena conclusasi al 'Benito Villamarín' tra Betis Siviglia e Milan, valida per la quarta giornata del Girone F di Europa League

Luca Fazzini

L'esultanza di Jesùs Suso (GETTY Images)
 Betis-Milan, esultanza (GettyImages)

"Nonostante le tante assenze (Higuain su tutti), il Milan cerca punti importanti per la qualificazione in Europa League nella bolgia del Benito Villamarin, contro il Betis Siviglia primatista del girone. L'atmosfera dello stadio bético si fa subito sentire: il Milan fatica ad imporsi, gli uomini di Setién sono gasatissimi dal pubblico e al 12' vanno avanti con Lo Celso, che in area concretizza un'azione iniziata sulla sinistra, dove anche diversi interpreti rossoneri hanno responsabilità. Gli uomini di Gattuso accusano il colpo ma faticano a reagire: al 27' Sanabria va vicinissimo al raddoppio con una girata in area. Dalla mezz'ora, il Milan prova timidamente a farsi vedere, ma l'unica occasione prima del riposo è un tiro debole di Calhanoglu.

"Nella ripresa, la situazione fatica a cambiare: sono ancora i padroni di casa a spingere, con Lo Celso nuovamente pericoloso al 56'. Al 61', però, ecco la svolta: Musacchio conquista una punizione dal limite. Il tiro di Suso non è pericolosissimo, ma la traiettoria inganna Lopez, che non può far altro che raccogliere in rete il pareggio del Milan. Nel finale, anche Musacchio e Calhanoglu vanno ko, ma i rossoneri resistono agli ultimi assalti dai padroni di casa e strappano un punto importante. Il discorso qualificazione, ora, è apertissimo.

"

tutte le notizie di

Potresti esserti perso