Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

LIVE PM – Montella: “Alla Roma toglierei Spalletti. Tentato da Mati e Bertolacci”

Vincenzo Montella, tecnico del Milan, durante una conferenza stampa a Milanello (credits: acmilan.com)

Ecco le parole di Vincenzo Montella nella conferenza stampa pre-partita di Roma-Milan, posticipo della 16a giornata di Serie A

Redazione

Dopo aver parlato a Milan Tv (leggi qui), il canale ufficiale rossonero, Vincenzo Montella si è concesso come sempre alle domande della stampa. Presente per noi a Milanello, il nostro inviato Edoardo Lavezzari. Queste le dichiarazioni integrali dell'allenatore rossonero:

Finisce qui la conferenza stampa di Vincenzo Montella

Honda: "Se lo metterò in panchina? Me lo chiedi proprio oggi che domani lo volevo far giocare (ride ndr)"

Poli: "E' un jolly per noi, molto utile dall'inizio o a gara in corso, non sottovaluta mai la partita e mette in campo il 101%"

Antonelli: "Dall'inizio della stagione ha avuto due infortuni importanti e gioca in un ruolo molto dispendioso, è difficile mettere un giocatore sapendo che non può avere i 90 minuti delle gambe, adesso sta meglio e verrà preso in maggior considerazione"

Mati Fernandez: "Sta bene, si è allenato bene, domani potrà far parte della partita"

Le assenze: "Non ho rimpianti, sono cose su cui non posso far nulla. Siamo concentrati solo sui giocatori che abbiamo a disposizione, non voglio pensare a cose che non posso controllare, invece metto tutto me stesso su quello che posso decidere. Domani ci saranno i calciatori che potranno vincere la partita"

Ancora Strootman: "In Italia molti hanno la cultura del sospetto, ma io non sono così. Prendo atto di questa decisione, l'avevo fatto con la squalifica, lo faccio adesso che l'anno tolta. Un mio giudizio sulla vicenda? Non sta a me dire e se è giusto o non è giusto dire se è stato toccato o meno, quando parlo o penso in maniera ufficiale non mi interessa nulla"

Il closing e la squadra: "Quello che sarà non possiamo saperlo e non posso certo chiederlo alla squadra, la società che c'è adesso la sentiamo molto vicina e questo basta, seguiamo questi eventi con molto distacco, non competono a noi"

Il calendario: "Se lo guardi sulla carta immagini cose che spesso poi non si verificano, il nostro momento migliore è arrivato in un momento che doveva essere terribile e invece abbiamo fatto tanti punti, l'importante è come si arriva a certi cicli"

Dzeko: "Spalletti ha avuto la forza e la lungimiranza di continuare ad insistere su di lui e lo ha recuperato, è un calciatore di assoluto livello internazionale"

Spalletti: "L'ho incontrato tante volte da giocatore e da allenatore, soprattutto da compagni e anche da allenatore. Nell'ultima fase della carriera mi ha fatto giocare poco, un anno meritavo molto di più, ma l'ho perdonato. Poi nel mio ultimo anno da calciatore mi ha aiutato molto a capire come si preparano gli allenamenti, mi ha dato più per la mia carriera da allenatore forse"

Strootman: "Sono tanti i giocatori che avrei voluto togliere alla Roma, non lui in particolare. Comunque se dovessi dire un nome sarebbe quello di Spalletti"

Le assenze: "Vogliamo vincere la partita, dobbiamo essere sereni e goderci il momento per vincere la partita, non per dare alibi alla squadra"

Bertolacci: "Sta bene, si allena con il gruppo da 3/4 settimane e in allenamento spesso fa meglio dei compagni perchè non ha mai giocato ed è meno stanco, come anche Vangioni. E' un'opzione in più"

La Roma: "E' stata costruita per vincere lo scudetto, con calciatori importanti e ha nel suo allenatore un plusvalore. E' una squadra molto evoluta con giocatori che sanno interpretare tutte le situazioni, soprattutto a centrocampo con De Rossi, Strootman e Naingollan. Dovremo fare una partita estremamente concentrata, non sbagliare nessuna fase. Spalletti cambia molto a partita in corso, ci siamo preparati, ma quello che conterà sarà come riusciremo a esprimere le nostre idee a partita in corso".

Il turnover: "Non credo ai minuti nelle gambe, credo all'integrazione che i giocatori devono avere tra loro, nelle ultime settimane ci siamo allenati tanto assieme e la squadra è meglio assemblata attorno alle idee dell'allenatore, l'obiettivo è coinvolgere più giocatori possibile e avere tutti al massimo verso marzo, quando si deciderà il campionato"

Si comincia: "E' una partita di alta classifica, ma quello che voglio dalla squadra è che arrivasse alla partita con gioia e soddisfazione perchè questo status i ragazzi se lo sono conquistati con il lavoro ed è una cosa, come tutto nel calcio, temporanea e quindi se la devono godere questa serata e quest'alta classifica. Naturalmente piacerebbe anche a me viverla così, ma so che spesso non è possibile".

La conferenza stampa di Montella sta subendo un lieve ritardo. Noi rimaniamo in attesa, sempre qui, da Milanello!

Ecco invece le parole di Montella a Milan TV:

Su Honda (che potrebbe giocare): "Lo ripeto sempre, è un grandissimo professionista. Lo tengo in considerazione per le sue qualità, ma davanti a lui ha Suso, che è esploso quest'anno. Ha sofferto un po' questa cosa, ma potrebbe giocare anche in altre posizioni".

Sul secondo posto solitario in caso di vittoria: "Calma, non andiamo troppo oltre con la mente. Bisogna avere sempre equilibrio per gestire al meglio i momenti positivi e negativi".

sugli infortunati e il centrocampo: : "Abbiamo deciso di non rischiare Bonaventura e Bacca. Speriamo possano recuperare per la prossima. Bertolacci si sta allenando in gruppo da un po' di tempo, ha le qualità per stare in questa squadra, anche se non so se ha i 90 minuti".

sulla trasferta: "Sarà difficile, loro in casa hanno vinto tutte le partite. Spalletti è un grande allenatore. Dobbiamo arrivare alla sfida con con gioia e goderci questo momento. Dobbiamo arrivarci quasi spensierati, i ragazzi si sono meritati questa classifica. Devono godersela fino in fondo. Non deve essere vissuta come un'ossessione, così avremo più possibilità di vincere".

Sulla preparazione della gara: "L'attesa è stata più lunga, si gioca di lunedì, ma questo non cambia le cose. La partita è importante e non verrà sottovalutata. Abbiamo riposato a metà settimana e l'abbiamo preparata per 3 giorni"

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

Potresti esserti perso