Pagelle Milan-Inter: difesa horror, Suso un fantasma. Si salvano in pochissimi

Pagelle Milan-Inter: difesa horror, Suso un fantasma. Si salvano in pochissimi

Errori difensivi e troppa paura condannano il Milan nel derby: l’Inter vince 3-2 una gara condotta sin da subito. Analisi, voti e giudizi del match di San Siro

di Luca Fazzini, @_lucafazzini

 LE PAGELLE 

Credits: acmilan.com
Credits: acmilan.com

Donnarumma 5.5 – Vola nel secondo tempo su Gagliardini e su una spizzata in area di rigore, ma poteva fare meglio in occasione del primo gol.

Calabria 5 – In totale confusione: soffre Perisic, appare impaurito e si dimentica completamente la marcatura in occasione del vantaggio di Vecino.

Musacchio 6 – È tra i co-protagonisti dell’errore imperdonabile in occasione dell’1-0. Commette diverse sbavature, positivo solo nella chiusura su Lautaro a inizio secondo tempo.

Romagnoli 5 – Dopo una serie di prestazioni sontuose, va in crisi. Non appare mai sicuro, sbaglia sia sul primo che sul secondo gol.

Rodriguez 5 – Ricardo gioca con il frano a mano tirato, come impaurito dal peso della partita. Perde diversi palloni e non è mai pericoloso in fase offensiva (dal 57’ Cutrone 5.5 – Gettato nella mischia per il gol della speranza, non trova il jolly vincente).

Kessié 5 – Un fantasma: non si inserisce mai in area di rigore e non fa valere il suo strapotere fisico, costringendo Bakayoko agli straordinari. (dal 68’ Conti 5.5 – Entra per spingere sulla destra, ma il risultato è un flop. Rischia di peggiorare tutto con un’entrata su Lautaro).

Bakayoko 6.5 – L’unico a salvarsi: corre per tre a centrocampo, perde pochi palloni, compie diversi strappi palla al piede. Sigilla tutto con il gol del momentaneo 2-1.

Paquetà 5.5 – L’unico a provarci, sì. Ma non basta. Impensierisce due volte Handanovic nel primo tempo, ma perde anche diversi palloni e mostra la spia della riserva (dal 45’ Castillejo 5 – Non trova la giocata decisiva e regala il fallo da rigore).

Suso 4 – Era in campo? Se qualcuno lo ha visto dalle parti di San Siro, batta un colpo. Non impensierisce mai Asamoah, fa spesso il contrario di ciò che deve fare. Ennesima prova da dimenticare, così non va bene.

Piatek 5 – Tocca due palloni, entrambi per fare una sponda. Troppo poco, anche se la colpa non è solo sua e i meriti di De Vrij e Skriniar vanno considerati.

Calhanoglu 6 – Tra i pochi che ci prova: nel primo tempo spazia da destra a sinistra, cerca filtranti e conclusioni. Suo l’assist per il gol di Bakayoko.

VAI ALLA PROSSIMA SCHEDA PER IL GIUDIZIO SUL MISTER!

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. vince.piscitelli470_9290460 - 7 mesi fa

    Per una settimana a magnificare Milan e la sua difesa, dimostrato che non va sempre bene e la squadra non affronta subito l’avversario con spirito giusto.
    L’avversario voleva vincere e si è visto da subito. Gattuso e i giocatori devono migliorare ma di molto. Leonardo e Maldini scegliete pochi giocatori ma buoni e la maggior parte mandateli via, non si può vederli sbagliare sempre sempre. Livinp4706.cv 18.03.19 17.00 a Pianeta Milan

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy