Pagelle Milan-Crotone: analisi, giudizi, Top e Flop della gara

Pagelle Milan-Crotone: analisi, giudizi, Top e Flop della gara

L’analisi di Milan-Crotone, gara conclusasi da pochissimi minuti a San Siro e che ha decretato l’inizio del girone di ritorno dei rossoneri

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

 L’ANALISI 

L'esultanza del Milan dopo un gol

L’esultanza del Milan dopo un gol (GETTY Images)

Se il buongiorno si vede dal Milan, il 2018 potrebbe davvero è essere l’anno del riscatto per il Milan, che all’Epifania, prima delle vacanze, si regala una vittoria importante per la classifica e importantissima nel modo in cui è stata raggiunta. I rossoneri, infatti, giocano una partita d’autorità. Il Milan concede pochissimo agli avversari, crea diverse occasioni importanti e non va mai sotto sul piano dell’agonismo e della corsa, dimostrando che il lavoro fatto da Gattuso in settimana paga.

Buon primo tempo da parte di un Milan sfortunato. I rossoneri tengono il pallino del gioco a lungo, creano tantissimo ispirati da un Calhanoglu in stato di grazia e da un Suso sempre nel vivo dell’azione, ma non riescono a trovare il gol. A volte per l’imprecisione di chi calcia a rete, altre per la bravura di Cordaz (ottimo su un missile da fuori area di Biglia) e altre ancora per sfortuna, come al 42′ quando è un clamoroso palo a negare la gioia del gol ai ragazzi di Gattuso.

Il secondo tempo, dopo qualche minuto di assestamento il Milan accelera e lo fa con Leonardo Bonucci che aiutato da un rimpallo, trova il suo primo gol in rossonero su calcio d’angolo. Qualche minuto dopo il copione si ripete, con Kessiè, ma il VAR strozza in gola la gioia del popolo rossonero. Inevitabile, nell’ultima mezz’ora, la reazione del Crotone, ma il Milan è bravo a controllare la squadra calabrese, a cui concede poco, per poi ripartire in velocità.

VAI ALLA PROSSIMA SCHEDA PER I TOP

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy