Genoa-Milan, le pagelle rossonere: Leao e Paquetà cambiano la partita. Reina si riscatta

Genoa-Milan, le pagelle rossonere: Leao e Paquetà cambiano la partita. Reina si riscatta

Il Milan è sceso in campo a Marassi contro il Genoa di Andreazzoli nell’anticipo della settima giornata di campionato: i nostri voti

di Peppe Gallozzi

DIFESA

Theo Hernández Genoa Milan
5 ottobre 2019, Genoa-Milan, Theo Hernández contro Christian Kouamé (credits: GETTY Images)

Reina voto 6,5, Deve prendere posto all’ultimo tra i pali per il forfait di Donnarumma nel warm up. Dopo le parole in settimana di carica ai suoi compagni, inizia bene ma l’errore sulla punizione di Schone è clamoroso e vale il vantaggio dei rossoblu, che poteva essere determinante sull’esito della gara. Il rigore parato a due , come spesso accade nel calcio, cambia tutta la prospettiva della sua partita.

Calabria voto 5, Dalla sua parte il Genoa arriva spesso sul fondo trovando terreno fertile. Dopo l’espulsione di Biraschi, l’out di destra difensivo rossonero viene poco utilizzato dai rossoblu e il terzino può tirare un sospiro di sollievo. L’espulsione nel finale è sintomo di una stagione che per adesso non va.

Duarte voto  6, Chiamato a sostituire lo squalificato Musacchio, il difensore centrale brasiliano gioca una buona gara complessivamente e non si tira indietro quando c’è da risparmiare complimenti.

Romagnoli voto 6, Non brilla nei primi quarantacinque minuti il capitano, alle prese con l’attivissimo Kouamè. Con il passare dei minuti alza la testa e ricomincia a guidare la squadra strappando la sufficienza.

Theo Hernandez voto 6, Il primo tempo è in flessione rispetto alle prove delle ultime uscite ma al rientro dagli spogliatoi da una sua sgrppata

VAI ALLA PROSSIMA SCHEDA

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. gio51 - 2 mesi fa

    spero che questa striminzita , sofferta e direi pure immeritata vittoria NON faccia passare in secondo ordine i TANTISSIMI problemi che ha questa squadra.: DIFESA incerta e priva ancora di meccanismi collaudati di copertura nelle varie fasi di gioco ; CENTROCAMPO INESISTENTE sopratutto con l’evanescente turco ,il monotono e sterile Suso ; lo spento Kessie e la tartaruga Biglia.
    ATTACCO : ormai evidente a tutti L’INUTILITA’ di impiegare PIATEK.Uniche note positive LEAO che ormai dovrebbe essere punta fissa e inistere su Paquesta’…ma l’avra’ capito quel genio di Giampaolo ??? speriamo di si x quei poveri tifosi del Diavolo che hanno avuto la fortuna di vederlo quando era davvero la squadra migliore del mondo …..SEMPRE FORZA MILAN!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy