Zambrotta: “Gattuso maestro di determinazione”

Zambrotta: “Gattuso maestro di determinazione”

Zambrotta ha parlato ai microfoni di Milan TV. Tanti elogi all’allenatore rossonero e un parere sulla prossima gara contro l’Atalanta.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Il Milan di Gennaro Gattuso continua a sorprendere. Le prestazioni non sono ancora brillanti, ma la squadra c’è e le trame di gioco non mancano. È dello stesso parere anche un ex compagno del mister rossonero, Gianluca Zambrotta, intervenuto ai microfoni di Milan TV dopo la vittoria contro il Dudelange di ieri in Europa League. Ecco le sue parole: “Anche quando incontri in Serie A o in Coppa Italia squadre sulla carta meno forti, se le affronti con poca determinazione, voglia e umiltà fai fatica e rischi di fare brutte figure. Sotto questo punto di vista, il Milan di adesso con Rino ha sbagliato l’approccio contro il Cagliari, come ha detto anche lui, ma poi si è ripreso. Questo non manca al Milan di Gattuso, lui è un maestro in questo. Spero di non sbagliarmi, tutte le partite sono difficili ma il Milan è sempre il Milan. Io so che Gattuso arriva presto a Milanello ed è l’ultimo ad andare via. Sta con lo staff a guardare i video, a vedere cosa si può migliorare e a studiare gli avversari. Sta sul pezzo. Ha tutte le caratteristiche come allenatore per far girare bene una squadra come il Milan. Durante l’allenamento usa tanta intensità, poi tiene sul pezzo i calciatori come mentalità, che devono essere sempre attenti, concentrati come in partita. Questo è importante. Poi ha idee che fa vedere anche durante le partite in campionato e in coppa, è un grande risultato questo”. Per tutti i numeri del match di ieri, clicca qui!

Su Milan-Atalanta: “È difficile giocare contro di loro perché hanno un allenatore capace, d’esperienza e che sa di calcio. L’Atalanta è sempre stata una squadra, anche ai tempi del mio settore giovanile, era tra le migliori in Italia a livello di giovanili e poi ha un ambiente che le permette di crescere i giovani e di far star bene i giocatori. Poi ha una società, un presidente, che vuole il bene della squadra. Questa è una cosa in più per far rendere al massimo. Forse hanno iniziato presto, ha messo in difficoltà il lavoro e la programmazione. Credo, però, che non ci sia un grande problema in fase realizzativa, i giocatori li ha. L’Atalanta ha un gruppo strepitoso, è solo una questione di tempo, di dargli la possibilità di aspettare un attimo”. Intanto il Milan va a caccia del nuovo Andrea Pirlo. Clicca qui per i dettagli!

++ Guarda Gratis per un mese DAZN!! CLICCA QUI ++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy