VERSO MILAN-UDINESE, GUIDOLIN: “CI TENIAMO, DAREMO TUTTO PER BATTERE IL MILAN”

VERSO MILAN-UDINESE, GUIDOLIN: “CI TENIAMO, DAREMO TUTTO PER BATTERE IL MILAN”

di Federico Albrizio

Francesco Guidolin, storico allenatore dell'Udinese (Fonte foto: www.sport.sky.it)
Francesco Guidolin, storico allenatore dell’Udinese (Fonte foto: www.sport.sky.it)
Dopo quello dell’Inter, l’Udinese vuole lo scalpo dell’altra milanese per raggiungere le semifinali di Coppa Italia. Le parole di Guidolin in conferenza stampa:Sulla partita“E’ una gara secca con prospettiva di semifinale. Ci teniamo molto a questa competizione e dobbiamo buttarci alle spalle l’amarezza  del campionato per concentrarci unicamente sul Milan. La posta in palio è altissima e per conseguire un risultato positivo occorre metterci il massimo”.Sulla polemica nata dalla foto postata dai giocatori su Instagram“Si è trattato di un’ingenuità non grave. Ieri ho vissuto una brutta giornata a causa della sconfitta di domenica. Non drammatizziamo la storia della foto, anche se in certi momenti sarebbe preferibile prestare attenzione a ogni dettaglio”. Sul numero sempre più ridotto di giocatori italiani in rosaNon è questo il nostro problema. In spogliatoio ci sono ragazzi esperti come Basta e Danilo in grado di far crescere i giovani. I ragazzi mi seguono alla lettera. Maicosuel contro la Lazio si è comportato bene, ma nel finale era un po’ stanco e tendeva a defilarsi verso la parte sinistra del campo. Il brasiliano ha giocato un primo tempo di grande livello con progressioni e penetrazioni”.Su Muriel“Non ha i novanta minuti nelle gambe  ma è giovane e mi aspetto che si comporti bene. E’ vero, è reduce da un infortunio, ma questa situazione dovrebbe avere un peso relativo per un ragazzo di età così giovane. Ai miei giocatori chiedo sempre prestazioni di qualità: preferisco 60 minuti fatti bene che 90 di anonimato”.Su Seedorf e Allegri“Sono contento per Seedorf. E’ stato un grande giocatore ed è un ragazzo intelligente, ma prima voglio spendere una parola per Allegri. A Milano ha svolto un grandissimo lavoro, è un tecnico capace e pronto per i grandissimi palcoscenici. Mi spiace che la sua avventura sia terminata anzitempo, troverà presto nuove soddisfazioni. Il centrocampista orange è sicuramente agevolato dalla carriera pregressa e porterà un grande contributo in termini di idee e motivazioni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy