Verso Brescia-Milan: per i rossoneri di Pioli è vietato sbagliare

Domani sera si disputa Brescia-Milan: una grande occasione per i ragazzi di Stefano Pioli per accorciare ulteriormente le distanze dalla zona Europa League

di Daniele Triolo, @danieletriolo

NEWS MILANDomani sera, alle ore 20:45, si disputerà, allo stadio ‘Rigamonti‘, l’anticipo serale della 21^ giornata del campionato di Serie A 2019-2020.

La sfida, Brescia-Milan, sarà molto importante e significativa per le ambizioni di entrambe le squadre: da un lato, le ‘Rondinelle‘ di Eugenio Corini, penultime in classifica, ed alla disperata caccia di punti per uscire fuori dalle sabbie mobili della zona retrocessione; dall’altro, i rossoneri di Stefano Pioli, per i quali questo match può rivestire un’importanza capitale per il prosieguo della stagione.

Con la vittoria ‘last minute‘ di ‘San Siro‘ contro l’Udinese, nella prima gara del girone di ritorno, infatti, il Diavolo si è portato a quota 28 punti in classifica, in settima posizione pari merito con il sorprendente Parma di Roberto D’Aversa e, soprattutto, a -2 dal Cagliari di Rolando Maran che, attualmente, occupa l’ultima piazza che darebbe accesso diretto alla prossima edizione dell’Europa League senza passare per le forche caudine dei turni preliminari.

La qualificazione ad un posto in Europa è tornata ad essere un obiettivo sensibile, in casa rossonera, nonostante il disgraziato avvio stagionale, contraddistinto da un repentino cambio di allenatore (silurato Marco Giampaolo ad ottobre in favore di Pioli), tante difficoltà nell’esprimere gioco, nel trovare la giusta formula tattica da schierare in campo e nel comprendere su quali elementi si dovesse fare pieno affidamento per il progetto tecnico.

Pian piano, il Milan di Pioli sembra aver trovato la sua quadra. Anche e soprattutto intorno la carismatica figura di Zlatan Ibrahimovic, più anziano di quando, la prima volta, arrivò in rossonero, ma altrettanto decisivo per gol, assist, consigli ai più giovani e, in particolare, leadership. Il carattere, l’orgoglio e la grinta, al centravanti svedese, non erano mai mancati: l’età, però, e l’esperienza, lo hanno reso più silenzioso ma, forse, più efficace nella comunicazione con i compagni di squadra.

Brescia-Milan, dunque, sarà un appuntamento da non fallire per i rossoneri di Pioli: tra i padroni di casa mancherà l’ex più atteso, Mario Balotelli, che ha ricevuto due giornate di squalifica, ma la gara, comunque, sarà piena di insidie. Basti ricordare il match dell’andata, quando il Milan si impose per 1-0, ma soffrendo le pene dell’inferno contro Sandro Tonali (che sarà osservato speciale del Diavolo) e compagni.

Il calendario, però, offre una chance troppo ghiotta per non essere sfruttata: il Torino, dietro di un punto rispetto al Milan, ospita un’Atalanta ferita che vorrà rimediare alla sconfitta interna patita contro la Spal per riprendere la propria corsa Champions; il Cagliari, invece, sarà ospite dell’Inter, a ‘San Siro‘, in un match che si preannuncia proibitivo per la formazione isolana.

E, già da questo weekend, per il Diavolo di Pioli, sognare il sorpasso ai sardi rappresenta giù più di una semplice speranza, ma una legittima ambizione. Intanto, oggi, il tecnico rossonero ha parlato in conferenza stampa a Milanello: per le sue dichiarazioni, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy