news milan

Tre moduli, tre possibili formazioni: ecco il nuovo Milan

Redazione

di Enrico Maggioni

 Un possibile schieramento del Milan con il 4-2-3-1

Un possibile schieramento del Milan con il 4-2-3-1

Si tratta di un modulo di frequente impiego in Europa (Juventus e Bayern su tutti) e che necessita di centrocampisti di buona stazza fisica e velocità per rendere dinamico il gioco di squadra.

Con questo modulo si possono riproporre in difesa gli stessi titolari previsti per il 4-4-2, con Donnarumma (o Neto) in porta, Conti a destra, Musacchio e Romagnoli centrali, e Ricardo Rodriguez a sinistra.

I due giocatori a centrocampo dovranno  essere complementari, un giocatore tecnico e un giocatore che sia meno tecnico ma più grintoso. Il primo profilo potrebbe corrispondere a Franck Kessié mentre il mediano potrebbe essere Grzegorz Krychowiak, prima alternativa a Biglia, oppure il "canterano" Manuel Locatelli.

Ai tre titolari dietro la punta centrale è richiesta velocità, tecnica e rapidità. Sulla destra c'è già un giocatore con queste caratteristiche ed è Suso, che potrebbe essere libero di muoversi senza limitare il proprio gioco al presidio della fascia destra per sfruttare il tiro dalla distanza. In mezzo si potrebbero affidare le chiavi del gioco e della fantasia ad un profilo di livello internazionale che potrebbe corrispondere a James Rodriguez, uomo di Jorge Mendes a breve atteso a Milano. A sinistra il recuperato Jack Bonaventura senza dimenticare la pista sempre calda che porta al talentuoso argentino dell’Atalanta Papu"Gomez, da sempre pupillo di Montella.

Il numero nove potrebbe essere Nikola Kalinic, giocatore abituato al calcio italiano e dal costo noneccessivo. Le sue caratteristiche sono adatte a questo schema e il tecnico Montella ha già espresso il suo gradimento verso il giocatore, abile nel favorire l’inserimento sottorete dei centrocampisti. Inoltre il giocatore ha già espresso il suo gradimento verso il progetto cinese.

 

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

 

 

tutte le notizie di

Potresti esserti perso