news milan

PRUZZO non ci crede: “Terzo posto? Vedo Inter e Roma, il Milan ha meno chance”

Roberto Pruzzo  (Getty Images)

Roberto Pruzzo, ex attaccante della Roma, ha analizzato a Radio Radio la venticinquesima giornata del campionato, parlando anche di Milan.

Donato Bulfon

Roberto Pruzzo, ex attaccante della Roma, ha analizzato a Radio Radio la venticinquesima giornata del campionato di Serie A, parlando anche di Milan. Ecco le sue parole: "Il Napoli si deve rimproverare il fatto di non aver provato a giocare la partita in modo diverso, ha giocato per lo 0-0 e credo che Sarri avrebbe dovuto fare i cambi prima. Dopo il gol è diventato tutto più complicato. Il Napoli poteva permettersi anche di perdere, ma in questo modo il rischio è quello di avere un contraccolpo psicologico. La Juventus è invece sempre più solida, ha certezze e sa soffrire. I partenopei devono ritrovare l'entusiasmo al più presto. Ieri ho visto Arsenal-Leicester: sembrava un altro sport. È stata una bellissima partita, tra due squadre che volevano vincere. Sabato abbiamo parlato di uno stop di Insigne come una delle cose più belle della partita. Per quel che riguarda la lotta salvezza credo che le genovesi e il Palermo si stiano complicando la vita. La corsa al terzo posto è apertissima. Le mie percentuali sono sempre le stesse, dico 35% Inter e Roma, 20% Fiorentina e 10% Milan. I nerazzurri perdono partite incredibili, sempre negli ultimi minuti: è successo ieri, ma era accaduto anche con Carpi e Sassuolo. Non posso credere che Mancini abbia deciso di prendere giocatori del genere a centrocampo. Mancini ha grandi responsabilità, non si può cambiare così tanto tutte le settimane. Non capisco chi abbia preso Murillo, Mancini doveva dare un'identità diversa alla sua squadra. Bernardeschi merita la Nazionale, se Conte vorrà fare qualcosa di interessante dovrà convocarlo. Il mercato doveva dare un po' di cambi a Sousa, sono stati presi Benalouane e Tino Costa che erano fermi da tempo. Sousa ha comunque tanti meriti, anche vista la coperta corta. Contro il Tottenham non sarà facile, sarà una gara molto fisica".

Potresti esserti perso